Serie A, gli allenamenti ripartono il 4 maggio, virus permettendo

Pubblicato il autore: Walther Bertarini Segui

Al momento sappiamo soltanto che le restrizioni per il contenimento del Coronavirus sono state prorogate fino al 3 maggio come annunciato dal Premier Giuseppe Conte, seppure con qualche piccola riapertura. Da Palazzo Chigi, Conte aveva promesso che in caso di ulteriore miglioramento le stesse restrizioni sarebbero state allentate, anche se comunque il Governo e il Comitato tecnico-scentifico stanno lavorando per attuare la “fase 2” che, stando così le cose, partirà il 4 maggio.

E così si sta muovendo di conseguenza anche il calcio, perchè come previsto DPCM gli allenamenti sono sospesi fino a quella data con buona paca di alcuni Presidenti che spingevano a riprendere prima. Dovessero gli allenamenti partire il 4 maggio, la ripresa del campionato potrebbe avvenire a fine mese e cioè il weekend del 30/31 maggio; è’ chiaro che dovranno essere rispettati dei rigidi protocolli, ma tutto dovrebbe avvenire secondo tre fasi:

1) dal 4 al 10 maggio sedute atletiche a piccoli gruppi.
2) dall’11 al 24 maggio lavoro con la palla quindi ammessi contrasti e contatti tra i giocatori.
3) dal 25 fino al 30 rifinitura per la ripresa delle attività.

Definito il calendario degli allenamenti, sarebbe da sciogliere il nodo del campionato. Anche qui si è parlato di due ipotesi: la prima è terminare il campionato di serie A e di tutte le altre nazioni europee, e poi finire Champions ed Europa League; la seconda è alternare Coppe e campionato come si è sempre fatto, ma probabile ci si diriga alla prima opzione. Se si riprendesse il 31 maggio si finirebbe  domenica 12 luglio, spalmando le restanti giornate tra mercoledì e domenica un tour de force; una a maggio, otto a giugno e le ultime 4 a luglio e dopo si terminerebbero le Coppe da metà mese.
Comunque tutte ipotesi dal momento che a comandare è il virus; altro aspetto non da tralasciare è il riposo concesso ai giocatori; se il campionato finisse prima delle Coppe alcuni godrebbero del diritto di ferie, mentre sarebbe stressante se alcuni dovessero affrontare i tornei fino all’epilogo. La finale di Champions League, allo stato attuale potrebbe disputarsi verso il 15 o 20 agosto a ridosso della stagione 2020/2021; insomma tanti aspetti da discutere sempre che le “fase 2” parta dal 4 maggio.

  •   
  •  
  •  
  •