Chiellini e Balotelli, arriva la pace!

Pubblicato il autore: Davide Roberti Segui

Dopo la tempesta, arrivò la quiete. Il polverone mediatico alzato dalle parole di Giorgio Chiellini contro Mario Balotelli nella sua biografia “Io, Giorgio” ha finalmente trovato una conclusione, grazie all’intermediazione del programma satirico “Le Iene”. Una telefonata ha riportato il sereno, e i due si sono chiariti in maniera civile, ammettendo entrambi le proprie colpe ed accettando i propri errori: chissà che l’anno prossimo, ad Euro 2021, non si ritrovino addirittura come compagni di Nazionale.

Gli antefatti della polemica

Come detto, tutto era iniziato dalla pubblicazione della biografia di Chiellini, nella quale il difensore juventino aveva etichettato Balotelli come una “persona negativa, senza rispetto per il gruppo”, ribadendo poi il concetto in un’intervista a La Repubblica domenica scorsa. In particolare, il riferimento era al pessimo atteggiamento di Super Mario durante la Confederations Cup del 2013, durante la quale, a detta di Chiellini, “avrebbe meritato due schiaffi”.
La risposta del talento bresciano non si è fatta attendere, con una violenta frecciata sul suo profilo Instagram: “Io almeno ho la sincerità e il coraggio di dire le cose in faccia. Tu dal 2013 avresti avuto tante occasioni per farlo, comportandoti da vero uomo, ma non l’hai fatto. Chissà cosa dirai un giorno dei compagni di oggi, strano capitano. Se questo vuol dire essere un campione, allora preferisco non esserlo. E alla maglia azzurra non ho mai mancato di rispetto”.

Il perdono di Balotelli e le scuse di Chiellini

I giornalisti de “Le Iene” sono stati a casa dei due contendenti, e li hanno messi in collegamento telefonico. Il difensore capitano bianconero ha spiegato: “Ero indeciso se mettere ciò che ho scritto su di te, però non raccontare nulla è brutto, mi sembrava da falso e ipocrita. Mi prendo annessi e connessi. Sbagliando ho imparato tanto e continuo a farlo giorno dopo giorno”. Balotelli ha accettato le scuse, regalando addirittura una maglia al suo dirimpettaio con la scritta “Anche se inaspettatamente mi hai pugnalato alle spalle, ti voglio comunque bene, un abbraccio, grande!”. Chiellini e Balotelli, nel prosieguo della telefonata, hanno anche regalato alcuni momenti divertenti, sbeffeggiandosi e sdrammatizzando: insomma, tutto è bene quel che finisce bene.

  •   
  •  
  •  
  •