Copenaghen, lo Stadio cittadino diventa una scuola

Pubblicato il autore: GennaroIannelli Segui

Trasformare lo Stadio in una scuola. E’ l’idea concepita, e portata a realizzazione dal Copenaghen, squadra campione di danimarca che ha voluto dare il proprio contributo fattivo alla ripartenza del Paese dopo l’emergenza Coronavirus. L’impianto ospiterà 200 bambini di una scuola elementare cittadina consentendo loro di seguire le lezioni rispettando le norme di distanziamento sociale imposte dal governo.

Copenaghen, a scuola sulle tribune

Bella iniziativa dell’FC Copenaghen. Il club campione di Danimarca ha deciso di dare il proprio contributo concreto alla ripartenza del Paese dopo che l’emergenza Coronvirus lo ha tenuto in ginocchio negli ultimi mesi. Il Governo danese ha però adottato degli stratagemmi per riaprire i battenti almeno ai centri d’istruzione di livello inferiore, utilizzando spazi pubblici (zoo, musei, parchi) per garantire la ripresa delle attività didattiche in piena sicurezza. Il Copenaghen ha voluto recitare la sua parte e da stamattina, nell’impianto del Telia Parken (38.065 posti a sedere), dove disputa le sue gare casalinghe, oltre al club, anche la Nazionale danese, ospita 200 bambini della scuola elementare cittadina Øster Farimagsgades, che potranno segire le lezioni direttamente dagli spalti dell’impianto sportivo. Ciò garantirà maggiore sicurezza garantendo spazi più ampi e un’adeguata distanza tra i bambini che potranno però tornare a vivere l’esperienza didattica insieme:

Ora che non possiamo riempire lo stadio per ospitare una partita di calcio – annuncia il Copenaghen in una nota ufficiale – è bello poter aiutare gli altri a vincere le proprie sfide durante questo periodo”.

Una sfida partita oggi e che si pone un obiettivo ambizioso: far terminare il periodo di studi entro la pausa estiva così da iniziare regolarmente il prossimo anno scolastico, così come indicato da Lars Bo Jappesen, direttore della società che gestisce il Telia Parken. E’ un’ iniziativa lodevole ed intuitiva che potrebbe essere presa a modello anche da altri Paesi. In Danimarca, come riferisce Sky Sport, diverse società si stanno adoperando per far ripartire il campionato nel pieno rispetto della salute di tifosi e atleti: dall’Aarhus che vuole far godere delle gare ai propri tifosi in “videoconferenza”, attraverso la piattaforma “Zoom” al Midtjylland che si propone di adottare un sistema simile al drive-in, con maxischermo fissato all’interno del parcheggio.

  •   
  •  
  •  
  •