Coppa d’Austria: settimo sigillo per il Salisburgo

Pubblicato il autore: Alberto Rossi Segui


Il Red Bull Salisburgo si aggiudica l’ottantacinquesima edizione della Coppa d’Austria: la compagine di Jesse Marsch, capolista della Bundesliga al termine della stagione regolare, tiene fede ai pronostici della vigilia travolgendo per 5-0 il sorprendente Lustenau nella finale disputata al Wörthersee Stadion di Klagenfurt. Il settimo trionfo biancorosso nella coppa nazionale è sancito dalla reti di Szoboszlai (19’), Okafor (54’), Ashimeru (65’) e Koita (79’) e dall’autogol di Stumberger (21’). Secondo ko nell’atto conclusivo della ÖFB-Cup per il Lustenau attualmente settimo nella Erste Liga, la seconda divisione professionistica austriaca.

Il Salisburgo prende subito in mano le redini del gioco rendendosi pericoloso all’11’ con un diagonale di Hwang smanacciato in angolo da Eres. I biancorossi si ripropongono in zona gol al 12’ con un colpo di testa di poco a lato di Daka ed al 16’ con un calcio piazzato di Junuzuvic deviato in corner da Ranacher. A sbloccare il risultato ci pensa al 19’ Dominik Szoboszlai: il diciannovenne ungherese inseguito dal Milan va a segno su punizione da posizione piuttosto defilata con la complicità di Eres. Il raddoppio biancorosso arriva al 21’ grazie ad un’autorete di Stumberger. In avvio di ripresa il Salisburgo, facendo leva sulle difficoltà degli avversari in fase d’uscita, ipoteca con largo anticipo il successo andando in rete al 53’ con Okafor. Il Lustenau ha un sussulto al 63’ quando Ronivaldo si vede respingere dalla traversa un suo gran tiro da fuori da area. Due minuti più tardi Ashimeru sigla il 4-0 con un fendente dal limite. Il Salisburgo chiude i conti al 79’ andando a segno per la quinta volta con Koita.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Coppa Italia, dove vedere Inter-Milan: streaming e diretta tv
Tags: