Costruiamo un Liverpool ancora più imbattibile

Pubblicato il autore: manuel Segui

Il Liverpool negli ultimi anni è stato in grado di rilanciarsi con un progetto privo di cifre esorbitanti, ma ricco di investimenti mirati: La compagine guidata da Klopp è risultato uno dei club più competitivo del Vecchio Continente.
Dal approdo del tecnico teutonico in Premier, il destino dei Reds è mutato, ritoccando apici degni della storia secolare del club.
Un’ identità di gioco chiara e gli acquisti giusti ( vedesi Salah e Alisson ) hanno permesso di riportare ad Anfield Road una Champions League che mancava da troppi anni.
Ad oggi, l’11 titolare a disposizione di Jurgen è di grandissima qualità, e dunque non vi sarebbero grandi cambiamenti da svolgere.
Voglio dunque provare a costruire un Liverpool con un mercato intelligente per rinforzare la panchina ed investire in profili futuribili, senza quasi toccare i titolari.
Parto dunque dalle cessioni:

DEJAN LOVREN: +15 MILIONI
Il centrale croato è uscito dai radar del progetto, e nell’ultima annata ha trovato un minutaggio altalenante.
Il club, che già aveva tentato una sua cessione nel 2019, proverà a piazzarlo anche questa estate, ragion per cui anche io insisto su questa linea guida.

ADAM LALLANA: +10 MILIONI
Il centrocampista inglese non vede il campo da tempo immemore ed è ai margini della rosa da più di due stagioni.
Tuttavia, il talento di Adam farebbe comodo a diversi club di metà classifica in Premier, e una sua vendita pare un ipotesi plausibile per far cassa.

MARKO GRUJIC: +15 MILIONI
Il 24enne attualmente in prestito all’Herta Berlino, sta convincendo in Bundesliga, dove è riuscito a trovare la sua dimensione ed a migliorare molto.
Buon giocatore in fase di interdizione, non ha a mio parere il quid per poter garantire un buon ricambio a Klopp.
Il suo cartellino si aggira intorno ai 15 milioni, un’entrata niente male per le casse del club inglese, e visto l’interesse dei tedeschi nel riscattarlo, la trattativa potrebbe essere alla portata.

TAIWO AWONIYI: + 5 MILIONI
Il nigeriano ha disputato una discreta annata al Mainz, dove è maturato trovando spesso la via del campo.
Il 22enne cresciuto nelle giovanili dei Reds è un profilo interessante ed ha un discreto mercato: per gli inglesi potrebbe divenire una plusvalenza in caso di cessione.

LORIUS KARIUS: +5 MILIONI
E’ brutto da dirsi, ma alla Kop non c’è più spazio per il tedesco, i cui ricordi con questa maglia sono turbolenti e il rapporto con la tifoseria è negativo.
L’opzione del suo rilancio è ancora possibile, e per tale motivo, in un club senza pressioni potrebbe ritrovarsi.

XHERDAN SHAQIRI: + 25 MILIONI
L’elvetico ha dichiarato di voler più spazio, e visto l’assodato tridente davanti a lui, il suo minutaggio è risultato modesto.
Xherdan ha buon mercato e un discreto valore, e in caso di cessione potrebbe fruttare circa 25 milioni.

Dalle cessioni ricaviamo un totale di 75 milioni, e viste le casse più che in verde, un esborso di altri 60 milioni della dirigenza portano il nostro budget totale intorno ai 135 milioni.
In entrata non voglio spendere cifre folli, ma puntare su alcuni talenti interessanti e ricambi di qualità.

DAYOT UPAMECANO: -55 MILIONI
In mezzo al difesa ci vuole un compagno in grado di supportare Van Dijk, ad oggi forse l’ unico ruolo
migliorabile.
La concorrenza al talentino francese è ampia e agguerrita, ma Dayot ha i crismi del campione
essendo un calciatore molto completo.
Abile nei contrasti, deciso negli interventi e forte fisicamente, un suo approdo al Liverpool potrebbe essere la svolta della carriera.
Il prezzo al momento è fissato intorno ai 50 milioni, ma i tedeschi paiono disposti a trattare la sua cessione.

JAMAAL LEWIS: -15 MILIONI
Sulle fasce l’unica alternativa ai titolari è Clyne, calciatore però distante dai fasti dei tempi migliori.
Per questa ragione, c’è bisogno di dare un cambio di qualità, e il Lewis è in grado di ricoprire con qualità ambo le corsie.
Al momento in forza al Norwich, si è messo in mostra per le sue doti in fase di spinta che ricordano il connazionale Alexander- Arnold.
20 anni da poco compiuti, a un prezzo esiguo diverrebbe il profilo perfetto per la nostra causa.

THIAGO ALMADA: -20 MILIONI
Il giovane trequartista argentino è pronto al grande salto in Europa. Classe 2001, talento impressionante e visione di gioco che pochi hanno, in Argentina si è mostrato al mondo per le sue qualità.
Molto polivalente, poiché capace di giocare anche più arretrato, un suo possibile approdo fornirebbe qualità alla panchina.

MILOT RASHICA: -30 MILIONI
Il 23enne kosovaro nell’annata buia del Werder Brema ha convinto tutti: in Germania ha maturato molta esperienza, e si è migliorato di anno in anno.
E’ un ala sinistra capace di giocare anche destra dotata di grande velocità e dribbling ubriacante, con diversi margini di miglioramento.
Fisicamente deve ancora formarsi e talvolta è poco lucido sottoporta, motivo per il quale deve lavorare sulla vena realizzativa. Un profilo del genere, è però, in grado di spaccare le partite.

Con questi acquisti andremo a rinfoltire la panchina di qualità e abbondanza, caratteristica che ad oggi manca un po’ ai Reds.
Ho cercato profili in ogni ruolo, seguendo la medesima linea guida per ciascuno, in modo da completare la rosa.

  •   
  •  
  •  
  •