Gigi Simoni è morto, Massimo Moratti: “Gli impedirono di vincere lo scudetto”

Pubblicato il autore: Alessandro Nidi Segui

Il calcio italiano è stato scosso negli scorsi minuti dalla tragica notizia della morte di Gigi Simoni, storico tecnico dell’Inter con cui sfiorò un campionato, quello dell’ormai celebre contatto in area tra Mark Iuliano e Ronaldo nel match che i nerazzurri disputarono contro la Juventus. Un annuncio che ha suscitato il profondo cordoglio di tutti gli appassionati del calcio giocato, della Serie A, oltre, ovviamente, a quello dei sostenitori della compagine meneghina. Tra di essi, ovviamente, figura anche l’ex presidente Massimo Moratti, che ha voluto commentare telefonicamente all’ANSA la scomparsa di uno dei “suoi” allenatori, rinvigorendo la polemica con i bianconeri…

Gigi Simoni è morto, Moratti: “Quel titolo…”

Massimo Moratti, nel corso dell’intervista, ha dichiarato: “Gigi Simoni è stato un grande protagonista della storia dell’Inter: ha vinto una coppa europea molto importante, gli è stato impedito di vincere un campionato che avrebbe assolutamente meritato.  L’ex numero uno nerazzurro ha poi ricordato Simoni come “un tecnico gentiluomo, verso il quale provavo grande stima e affetto. La telefonata con la quale poco fa la moglie mi ha avvisato della morte mi ha provocato un dolore immenso. Ribadiamo che le condizioni dell’allenatore si erano aggravate nel giugno scorso, in seguito al malore che l’aveva colpito.

  •   
  •  
  •  
  •