Haaland ironizza sull’esultanza di Neymar: “La meditazione è importante”

Pubblicato il autore: Francesco Rossi Segui

La Champions League in questa stagione ha visto sbocciare il talento del colosso norvegese, Erling Haaland. La potenza e la velocità del 19enne nordico ha impressionato davvero tutti, tanto che i paragoni scomodi si sprecano. In molti lo paragonano addirittura a Zlatan Ibrahimovic per via della sua grande tecnica individuale e fiuto del gol. Il ragazzo ha realizzato in questa edizione della Champions, 8 reti tra Salisburgo e Borussia Dortmund. Due in meno del bomber del Bayern Monaco, Robert Lewandowski.

Una vera forza della natura, destinato a far parlare di se negli anni a venire. Intervistato da ESPN, Haaland ha rilasciato alcune dichiarazioni in risposta all’esultanza di Neymar nell’ottavo di ritorno di Champions con il PSG. I parigini ebbero la meglio sul suo Borussia Dortmund e il brasiliano replicò l’esultanza tipica di Haaland – la meditazione – destando molte polemiche. Il norvegese ha risposto ironicamente:

“L’esultanza dei giocatori del PSG? Penso che mi abbiano aiutato molto visto che hanno mostrato al mondo come la meditazione sia una cosa importante. Per cui li ringraziò”. 

Borussia Dortmund migliore rispetto al Salisburgo

Dopo questa “fine” stoccata, il norvegese ha parlato di come si sta trovando a Dortmund, non riserbando parole troppi dolci nei confronti dei suoi ex compagni del Salisburgo:

“E’ stata davvero una bella partenza sin dal mio debutto e mi sono divertito molto. Cerco di migliorare ogni giorno e ora gioco con giocatori migliori rispetto a quelli che avevo a Salisburgo, con tutto il rispetto per il Salisburgo”. 

  •   
  •  
  •  
  •