Icardi al PSG e poi alla Juve? Spunta la clausola…

Pubblicato il autore: Alessandro Nidi Segui

Mauro Icardi al PSG è ormai un affare concluso. Mancano i crismi dell’ufficialità, è vero, ma ormai piovono conferme circa la permanenza della punta argentina all’ombra della Tour Eiffel, per un’operazione che dovrebbe costare al club transalpino 50 milioni di euro + 8 di bonus al raggiungimento di eventuali obiettivi durante il percorso dell’ex capitano dell’Inter in landa francese. Una cifra inferiore rispetto a quella ventilata nelle scorse settimane, ma il dirigente nerazzurro Piero Ausilio ha dichiarato a “Sky Sport”: “L’opzione per Icardi scade il 31 maggio, ci siamo. Leonardo è un amico e ci sentiamo, stiamo cercando di capire quale sia la situazione migliore. C’era una cifra pattuita che conoscete bene, anche se c’è questa condizione in base a ciò che è accaduto con il Coronavirus…”. In altre parole: cessione con lo sconto per crisi economica legata alla pandemia.

Icardi, passaggio alla Juventus? C’è la clausola

Da più parti filtra però la convinzione secondo la quale Mauro Icardi in Francia sarebbe ancora una volta soltanto di passaggio, dopo l’arrivo in prestito della scorsa estate. L’obiettivo del bomber sudamericano e della sua dolce metà Wanda Nara sarebbe infatti quello di tornare in Italia, più precisamente a Torino, per provare a vincere insieme agli altri campioni della Juventus. Un pericolo di cui l’Inter è bene a conoscenza e che avrebbe indotto i dirigenti della società meneghina a inserire un’apposita clausola nell’intesa con il PSG per il trasferimento a titolo definitivo di Icardi: se il calciatore sarà successivamente ceduto ai bianconeri, il club di Parigi dovrà riconoscere ai nerazzurri 15 milioni di euro ulteriori.

  •   
  •  
  •  
  •