Il tecnico Gigi Cagni:«Penso che il Lecce sia una squadra fragile…».

Pubblicato il autore: Mattia Ala Segui

Luigi Cagni, ex tecnico di Brescia, Piacenza, Genoa, Sampdoria , Verona, Vicenza e Spezia  ha concesso un’intervista a La Repubblica. Secondo il parere del mister lombardo, le due squadre genovesi sono favorite per la salvezza, mentre vede i salentini più defilati a causa delle troppe reti subite. Vediamo cosa ha dichiarato:«Le squadre di Nicola e Ranieri le ritengo molto più quadrate rispetto a tutte le altre. L’arrivo del tecnico piemontese al Genoa ha fornito ai rossoblù molto più ritmo e intensità, mentre la Sampdoria gode di tanto equilibrio grazie lla grandi doti del suo mister, un vero conoscitore del calcio. Credo che le genovesi sin salveranno». Cagni prosegue esprimendo il suo personale giudizio in merito al Lecce di Fabio Liverani:«Il Lecce gioca un bellissimo calcio, ma è una squadra molto fragile, in quanto ha incassato più di cinquanta reti, un pò troppe. Sicuramente è figlia del tecnico romano, della sua filosofia e mentalità, e tutto questo è quasi impossibile da cambiare». Il tecnico bresciano conclude raccontando un aneddoto relativo a quando, con il suo Brescia, affrontò l’attuale tecnico dei giallorossi, allora alla guida della Ternana:«Vi racconto un aneddoto: quando affrontai Liverani con il mio Brescia, la partita la condusse praticamente solo lui, giocando anche un calcio piacevole, ma, alla fine, il match lo portai a casa io riuscendo a batterlo in contropiede».

  •   
  •  
  •  
  •