Inter, Cavani dentro Icardi fuori

Pubblicato il autore: Sandro Caramazza Segui

Da un sudamericano che esce ad un sudamericano che entra. Il duo Icardi-Cavani sarà, sicuramente, uno dei nodi cruciali del prossimo mercato dell’Inter, già in fase embrionale e pronto a divenire col passare delle settimane. I due attaccanti, attualmente in forza al Psg (freschi campioni di Francia), sono, difatti, i nomi più discussi in orbita nerazzurra. Da un lato, l'”eroe traditore” argentino, pronto a sposare la causa parigina anche per le prossime annate, ma con un discreto pizzico di saudade interista. Milano e in generale l’Italia lo attirano, tanto che il trasferimento a Parigi dello scorso anno, divenne una telenovela conclusasi solo a fine agosto. Sotto la Tour Eiffel, però, il ragazzo di Rosario non ha sdegnato, conducendo una prima parte di stagione all’altezza del Maurito interista, mettendo a referto 20 reti in 31 presenze e ottenendo in pochi mesi il benestare sia della dirigenza francese che dei nuovi supporters. L’idea sarebbe quella di riscattarlo dall’Inter, con una cifra però più inferiore rispetto ai 70 accordati lo scorso agosto. I nerazzurri, però, dal canto loro hanno fatto sapere di non scendere troppo dalla cifra richiesta: 60 milioni più qualche bonus potrebbero risolvere definitivamente la questione.

Nostalgia italiana per Edinson Cavani, che dopo 7 anni di Parigi, potrebbe far ritorno in quella terra che l’ha difatti, consacrato a giocatore di livello internazionale. L’uruguayano di Salto ha il contratto in scadenza il 30 giugno, anche se il deadline potrebbe scivolare almeno fino ad agosto, per permettergli di finire l’annata europea con i francesi. A 33 anni suonati e dopo 301 presenze e 200 reti sotto la Tour Eiffel, il Matador è pronto all’ultima grande avventura della carriera. L’Inter gli permetterebbe, infatti, di sottoscrivere un contratto triennale a quasi 7,5 milioni di euro (cifra alla pari di Lukaku ed Eriksen) e un posto importante all’interno della rosa di Conte. Nei dettami tattici del tecnico salentino si adatterebbe alla grande, costruendo insieme a Lukaku (Lautaro permettendo) una coppia di assoluto valore internazionale. Per i nerazzurri, bisogna battere la concorrenza di Atletico, Manchester United e Newcastle, ma attenzione alla carta Champions.  Difatti, tra le quattro squadre a fare la corte a Cavani, la Beneamata sarebbe quella con la maggior sicurezza di giocare la Coppa delle grandi orecchie la prossima annata.

 

  •   
  •  
  •  
  •