Joao Cancelo: storia del “Caballo Loco” che ha l’Inter nel suo destino

Pubblicato il autore: Alessandro Pallotta Segui

«L’Inter è stata una tappa importante della mia carriera, grazie all’esperienza in nerazzurro sono migliorato. In Serie A c’è più attenzione all’aspetto tattico, in Liga c’è più tecnica. Penso comunque di essere migliorato nei miei punti deboli e di voler continuare a migliorare (…) Juventus e Inter sono club importanti. Ho scelto di venire qua per vincere titoli».

Sembra passata un’eternità da quel 12 Luglio 2018, giorno di presentazione di Joao Cancelo con la maglia della Juventus eppure, nel giro di pochi anni, tutto è cambiato e l’esterno portoghese con un complicato giro di calciomercato , sembra poter ritornare a vestire la maglia nerazzurra.
I tifosi nerazzurri si dividono: alcuni sono entusiasti nell’idea di ammirare nuovamente sulla propria fascia, complice l’ottima gestione di Spalletti, uno dei terzini migliori visti negli ultimi anni con la maglia dell’Inter; altri invece non sono favorevoli ad un suo ritorno ritenendo inaccettabile il tradimento dell’Estate del 2018 e le parole espresse sopracitate.

Joao Cancelo: la storia del “Caballo loco” che ha l’Inter nel suo destino

Nato il 27 di Maggio del 1994 a Barreiro (Paese vicino Lisbona), Joao Cancelo, come tutti i ragazzini appassionati di calcio,  inizia a calciare per le prime volte il pallone con gli amici, migliorando giorno dopo giorno, fino a quando non inizia la sua esperienza nelle giovanili del Barreirense (dal 2002 al 2007).
Le sue potenzialità non passano inosservate: appena il giovane talento portoghese compie 14 anni infatti, viene preso nelle giovanili del Benfica, tappa fondamentale della sua carriera. Con la maglia del Benfica debutta durante l’amichevole contro il Gil Vigente (il 28 di Luglio del 2012) giocando inizialmente come laterale d’attacco, dimostrando ottime abilità di corsa, possesso e tecnica che gli hanno permesso di essere convocato nella Nazionale Portoghese Under 19, Under 20 e Under 21. Proprio durante i primi passi mossi nel Benfica l’Inter bussa per la prima porta al destino dell’esterno portoghese: con il suo osservatore Casiraghi mostra interesse nei confronti del talento classe ’95, senza riuscire però a portarlo a Milano.

Il 10 di Maggio 2014, gioca la sua prima e ultima partita da titolare con la prima squadra nella partita persa 2-1 contro il Porto e, nella stessa Estate, passa al Valencia per una cifra vicina ai 15 milioni di euro. Un grande cambiamento nella vita di un ragazzo che, qualche mese prima ha rischiato di perderla.
Nel Gennaio del 2013 infatti, è stato coinvolto in un gravissimo incidente stradale insieme alla madre, che sfortunatamente ha perso la vita.
Un ancora, un punto di riferimento, andato via nel peggiore dei modi, troppo presto. Da allora una frase lo accompagna sempre in ogni sua avventura personale e professionale: “In ogni passo della mia vita so che avrò sempre mia madre accanto, è nel mio cuore”. Inoltre nei suoi scarpini ha inciso le parole “Mommy bless me” (mamma benedicimi), frase presente in ogni suo post social.

Il giovane portoghese non smette di lavorare fortemente per migliorarsi e così, quel talentoso ragazzino che giocava con i propri amici per le strade di Barreiro, è diventato uno dei punti fermi del Valencia che ne ha annunciato l’acquisto il 25 Maggio 2015. Con la maglia del Club spagnolo colleziona 74 presenze, 2 goal, prestazioni da incorniciare, guadagnandosi il soprannome di “Caballo Loco”, diventando uno dei terzini più ricercati in Europa.
Nell’Agosto del 2016, viene convocato per la prima volta in Nazionale Maggiore dal Ct Santos; debuttando  contro il Gibilterra e realizzando una rete.

Il 22 Agosto 2017 il destino di Cancelo s’incrocia nuovamente con quello dell’Inter: il portoghese passa in nerazzurro con un prestito con diritto di riscatto fissato a una cifra vicina ai 40 milioni. Nonostante un inizio non semplice dovuto principalmente ad un infortunio, con il passare dei mesi, conquista i propri tifosi a suon di prestazioni maiuscole: 26 partite giocate, 1 goal, 3 assist e media voto del 6.30 (Fantagazzetta). Nonostante il suo ottimo rendimento e potenziale, l’Inter decide di non riscattarlo alla cifra pattuita ex ante dalle due società e Joao Cancelo viene acquistato dalla Juventus per una cifra vicina ai quaranta milioni di euro.

Joao Cancelo veste la maglia bianconera per una sola stagione e si rende protagonista di un anno caratterizzato da prestazioni altalenanti, alternando ottime partite ad altre che hanno sottolineato alcuni suoi limiti tattici da migliorare. Il portoghese comunque a fine stagione con la Juventus porta a casa una Supercoppa Italiana e il campionato di Serie A. Nell’Estate del 2019 viene ceduto al Manchester City per una cifra complessiva vicina ai 65 milioni (28 milioni+ Danilo valutato 37 milioni) e ora si parla di un suo ritorno all’Inter che, per la terza volta, busserebbe alla porta del destino di Joao Cancelo.

  •   
  •  
  •  
  •