Lecce, Marco Mancosu:«Sarebbe bello chiudere la carriera a Lecce».

Pubblicato il autore: Mattia Ala Segui

Il capitano del Lecce Marco Mancosu ha parlato ai taccuini di Tuttosport. Ecco cosa ha dichiarato:«Sono molto contento di essere tornato ad allenarmi sul campo in quanto mi ha dato la possibilità di uscire dalla monotonia. Correre sul campo è stato davvero molto importante e mi ha fatto piacere rivedere, dopo tanto tempo, i miei compagni». Il centrocampista nativo di Cagliari prosegue:«Purtroppo non esiste una linea comune. Non sappiamo se si giocherà o meno. Il rischio zero è impossibile, di questo siamo tutti consapevoli ma dobbiamo farci trovare pronti nel momento in cui ci diranno di tornare a giocare. Siamo in un limbo, spero che si prenda una decisione il prima possibile. Aspettiamo il protocollo medico e  tutto sarà più chiaro. Il Lecce sa quanto è importante la tifoseria. Giocare senza il loro sostegno un pò mi mette in ansia perchè il loro supporto nel corso delle partite è fondamentale. Sfortunatamente il Coronavirus ha cambiato la vita di tutti noi e di questo non è colpa di nessuno». Mancosu conclude con un parere sul campionato dei giallorossi e sul suo futuro, che il sardo vorrebbe ancora in Puglia:«Il nostro campionato è stato stupendo. Non mi sarei mai immaginato di raggiungere così tanti obiettivi in termini di prestazioni individuali e di squadra. In questa stagione ho realizzato un sogno che non so come andrà a finire. Mi piacerebbe chiudere la carriera a Lecce, ma le cose nel calcio si fanno sempre in due. Il futuro è sempre un’incognita, ma da questo punto di vista sono tranquillo e sereno. In soli due anni la mia carriera è cambiata in maniera repentina e sapere cosa accadrà nei prossimi anni è difficile da pensare. Vedremo cosa accadrà, ma chiudere a Lecce non mi dispiacerebbe».

  •   
  •  
  •  
  •