Mario Giordano: “Hanno trasformato il calcio in un balletto”

Pubblicato il autore: Mario Nuvoletto Segui

Non si fermano le polemiche sulla riapertura del calcio italiano, con tutti i giornalisti e politici concordi su una sua possibile riapertura. Mentre si aspetta di capire che destino avrà la Serie A, il noto giornalista Mario Giordano, conduttore di Fuori dal Coro sulle reti Mediaset, dice la sua a Sportmediaset in un video messaggio dove attacca chi non è stato in grado di prendere una decisione e attaccando: “Hanno trasformato il calcio in un balletto” afferma il conduttore.

Nel video messaggio per Sportmediaset, che vi riportiamo di seguito, Mario Giordano afferma: “Io ce l’ho con tutti quelli che non decidono, avviene in tanti settori e avviene anche nel calcio – afferma il conduttore Mediaset -. Ogni giorno si apre, poi non si apre, poi si apre e poi non si apre ancora, la riunione, l’indiscrezione…decidete! Ci sono diciotto task force, 1700 consulenti, una decisione prendetela!“. Il giornalista Giordano poi continua: “Il calcio è un’azienda come le altre? Bene, si stabilisce una data e si ritorna in campo. Il calcio non è come un’azienda? Perfetto, si ritorna a settembre, ci mettiamo il cuore in pace e continuiamo a guardare le partite del 1974 – afferma ironicamente Mario Girodano -. Almeno uno sa cosa deve fare!“. E poi l’attacco a chi deve decidere: “Hanno trasformato il calcio in un balletto, per carità attività nobilissima il balletto, ma è un’altra cosa. Io ce l’ho con loro” conclude il noto giornalista.

  •   
  •  
  •  
  •