Sport, Spadafora: “Un passo alla volta #losportriparte!”

Pubblicato il autore: Fosco Taccini Segui

Protocollo per gli allenamenti degli sport di squadra e linee guida per la riapertura delle strutture. “Un passo alla volta #losportriapre”, così il ministro dello Sport elenca le priorità con cui intende procedere.

Il ministro per le politiche giovanili e lo Sport, Vincenzo Spadafora, mediante un messaggio pubblicato sul social network Facebook ha descritto le priorità che seguirà nell’evoluzione della situazione della cosiddetta fase 2. “Ecco le linee guida per la pratica degli sport individuali. Ora siamo al lavoro per il protocollo per gli allenamenti degli sport di squadra e per le linee guida per la riapertura delle strutture in cui si pratica sport di base“, così il ministro inquadra lo svolgimento dei lavori per la ripresa delle attività sportive.
Infatti, in queste ore molti esponenti sia dei partiti di centro-destra che di centro-sinistra hanno espresso il loro parere favorevole per la ripresa delle attività sportive e anche per la conclusione del campionato di calcio.
Così il ministro Spadafora illustra i dettagli della sua azione: “Si tratta di un lavoro molto approfondito e dettagliato – portato avanti con celerità e massima cura, pensando alla tutela degli atleti ma anche di tutti gli operatori dello sport. Abbiamo infatti tenuto presente le osservazioni pervenute nei giorni scorsi, a partire dal dossier redatto dal Coni e dal Cip, con le indicazioni giunte da tutte le Federazioni e la supervisione della Federazione dei Medici Sportivi“.
In questi giorni, molti governi europei sono al lavoro per decidere le modalità più appropriate per consentire la ripresa delle attività sportive e sulla possibilità di tornare a giocare le partite dei vari campionati nazionali.

Molte le ipotesi sulla possibilità della ripresa del campionato di Serie A.

In questo quadro in continuo divenire ha espresso la sua posizione anche il presidente del Coni, Giovanni Malagò, precisando che: “Non metto la bocca in una questione politica come la ripresa della Serie A. Penso di avere esercitato il mio ruolo di presidente del Coni. In epoca non sospetta mi sono permesso di dire che il calcio e in particolare la Serie A ha il diritto e il dovere di provare a ricominciare e finire il campionato. Poi ci sono altri soggetti che possono e devono intervenire, vedi il Comitato tecnico scientifico, se si ritiene che il protocollo non funziona, se ci sono elementi su positività o responsabilità. Ho solo detto che se queste cose dovessero succedere, cosa che nessuno si augura, è indispensabile avere un’alternativa per evitare che tutto vada a carte quarantotto. I Giochi di Tokyo? Per me sono assolutamente al sicuro”.
Oggi, durante la trasmissione Rai “La Politica nel pallone” il segretario della Lega, Matteo Salvini, ha espresso il suo parere favorevole sulla ripresa del campionato di Serie A. Inoltre, l’ex ministro degli Interni ha anche lanciato l’idea per le squadre del Nord (Milan e Inter) di poter giocare in campo neutro negli stadi del Centro-Sud. Durante la stessa trasmissione, il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, si è detto favorevole alla riapertura dei centri sportivi. Inoltre il presidente Bonaccini ha sottolineato l’importanza dello sport per la coesione sociale.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: