Torino: Piacciono Bonaventura e Gagliardini

Pubblicato il autore: Demetrio Segui

Torino
Il Torino cerca rinforzi sul mercato. Il neo-ds Vagnati è già al lavoro per rinforzare la rosa della squadra. I due obiettivi individuati in questa prima fase portano entrambi a Milano e, soprattutto, tutti e due rigurdano il centrocampo.

Un Jack per il Torino

Il primo profilo individuato dal club di Cairo è Giacomo Bonaventura. La trattativa, secondo calciomercato.com, potrebbe essere facilitata dal fatto che il giocatore andrà in scadenza al 30 giugno e non ha intenzione di rinnovare il proprio contratto. Per questo motivo dunque Vagnati dovrà rapportarsi solo con il procuratore Mino Raiola che sappiamo essere osso duro in sede di trattative. Un ostacolo potrebbe essere rappresentato dall’eventuale inserimento dell’Atalanta, club a cui il giocatore darebbe la precedenza visto che l’approdo nella società orobica significherebbe tornare a casa. Una lancia a favore del club granata la spezza il lavoro del predecessore di Vagnati, Bava, il quale sembrerebbe aver trovato con Raiola un principio d’accordo per 1,5 milioni + bonus per 3 anni. La qualità di Bonaventura farebbe al caso del Torino indipendentemente da chi sarà l’allenatore la prossima stagione

Leggi anche:  Diletta Leotta, addio a DAZN: al suo posto arriva una giornalista di Mediaset

Izzo-Gagliardini, ma in che termini?

Il secondo centrocampista individuato dalla società è Roberto Gagliardini. In questo senso sembra esserci accordo per un possibile scambio tra Gagliardini e Izzo, che farebbe al caso di Conte vista la predisposizione alla difesa a 3. Il problema sembra nascere sulla modalità dello scambio: se, da un lato, Marotta e soci punterebbero allo scambio alla pari, dall’altro Cairo vorrebbe anche un conguaglio. La sensazione è che questa trattativa andrà un po’ più per le lunghe rispetto a quella possibile per Bonaventura e, soprattutto, potrebbe essere subordinata alla scelta del tecnico.

  •   
  •  
  •  
  •