Verona: Massimo Margiotta sarà ancora per tre anni il direttore responsabile del settore giovanile

Pubblicato il autore: Andrea Riva Segui

Ottima notizia per il Verona e suoi tifosi, perchè Massimo Margiotta ha firmato il rinnovo di contratto e per altri tre anni sarà ancora il direttore responsabile del settore giovanile.
Questo il comunicato ufficiale del club scaligero: “Hellas Verona FC è lieto di comunicare il rinnovo di contratto di Massimo Margiotta, che sino al 30 giugno 2023 continuerà a ricoprire il ruolo di Responsabile del Settore Giovanile gialloblù“.

Massimo Margiotta, ottimi risultati

Ricordiamo che l’ex attaccante lavora a Verona dal giugno del 2017 e questo rinnovo possiamo permetterci di dire che è ampiamente meritato visto la sua professionalità e competenza che ha portato buoni risultati, soprattutto con un crescita continua del settore giovanile e con parecchi ragazzi valorizzati in maniera ottima, dove molti dei quali sono stati in questi anni anche aggregati alla prima squadra.
Ricordiamo anche, che in questa stagione purtroppo sospesa definitivamente per l’emergenza Coronavirus, i ragazzi della Primavera gialloblu avevano raggiunto la finale di Coppa Italia (prima volta nella storia del club) insieme alla Fiorentina, dopo aver eliminato in serie, Spal, Pordenone, Cagliari, Frosinone e Roma.

Queste le parole di Massimo Margiotta dopo il rinnovo triennale: “Sono davvero felice di questo rinnovato attestato di stima e di fiducia. Condivido con piacere questa importante gratificazione professionale con tutti i bravissimi ragazzi del mio ‘Ufficio’, ma anche con allenatori, staff e collaboratori del nostro Settore Giovanile. La durata del nuovo contratto è figlia di un concetto tanto caro al Presidente Maurizio Setti, vale a dire la programmazione, indispensabile anche in un settore come il mio. Ringrazio il Presidente per l’attenzione e le risorse che destina alla crescita dei nostri ragazzi. Ringrazio anche il Direttore Sportivo, Tony D’Amico, per il prezioso supporto e per la disponibilità al confronto che mi è di grande aiuto. Negli ultimi anni il Settore Giovanile del Verona è cresciuto a livello strutturale e qualitativo, ma c’è ancora molto da lavorare e non mancano i margini per un’ulteriore crescita“.

  •   
  •  
  •  
  •