Dybala alla CNN: “La Juventus non mi voleva più”

Pubblicato il autore: Alessandro Nidi Segui

La storia è ormai nota: c’è stato un momento, poco meno di un anno fa, in cui le strade di Paulo Dybala e della Juventus parevano destinate a dividersi. A rivelarlo è stato lo stesso attaccante argentino nelle scorse ore ai microfoni della celebre emittente televisiva CNN: “Sembrava che la Juve non volesse più contare su di me. Sono stato contattato, c’erano alcuni club interessati. Tra questi il Manchester United e il Tottenham, poi è arrivato anche il Paris Saint-Germain. Non ho parlato direttamente con loro, ma ci sono state conversazioni tra i club”. Un addio soltanto sfiorato, ma che ha rischiato seriamente di concretizzarsi all’inizio del mese di agosto del 2019. Poi, il dietrofront repentino dei campioni d’Italia: Paulo resta con noi, non si muove.

Leggi anche:  Mercato Fiorentina le novità sulle trattative

Paulo Dybala: “Io volevo restare”

“La mia intenzione era quella di restare – ha chiarito Dybala alla CNN –. Non avevo vissuto un anno positivo, quindi non volevo andarmene lasciando un brutto ricordo. Avevo regalato tanti bei momenti alla Juve e ai tifosi e non era giusto che finisse in quel modo. Ovviamente non è stato facile, perché le intenzioni della Juventus erano diverse. Poi il mercato è terminato e l’arrivo di Sarri mi ha fatto crescere molto. La squadra ha iniziato a giocare molto meglio e questo ha aiutato”.

  •   
  •  
  •  
  •