Fallimento Palermo, deferimento per Zamparini e 13 dirigenti

Pubblicato il autore: Francesco Rossi Segui

Il Palermo è da poco tornato nei professionisti dopo un anno in Serie D e i tifosi rosanero possono finalmente guardare al futuro con ottimismo, dopo il clamoroso fallimento della società che ha indotto la squadra a farsi un anno di calcio dilettantistico. Concluso con successo e in anticipo per via del Covid-19. Se il presente è roseo, il recente passato purtroppo non lo è stato.

Proprio riguardo al fallimento societario del Palermo, arrivano importanti novità sul fronte deferimenti. Il procuratore federale infatti, ha deferito alla sezione disciplinare del Tribunale Federale nazionale l’ex presidente rosanero, Maurizio Zamparini. Zamparini però non è solo, dato che anche altri 13 dirigenti sono stati deferiti in merito alla vicenda della scorsa estate.

L’accusa nei confronti di Zamparini

L’ex patron del Palermo è stato accusato di “avere violato i doveri di lealtà, probità e correttezza, per aver determinato con il proprio comportamento, una gestione anti-economica della società”. Gli interventi di ricapitalizzazione di Zamparini non sono stati idonei e ciò ha portato il Palermo al fallimento e alla revoca di affiliazione da parte della FIGC. Un brutto colpo per Zamparini e per tutti gli ex dirigenti del Palermo, che con le loro inadempienze hanno portato la squadra fino all’inferno della Serie D.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Probabili formazioni Inter-Juventus: Conte si affida a Vidal, Pirlo recupera Chiesa