Focus su uno dei migliori allenatori al mondo: Jurgen Klopp

Pubblicato il autore: Mattia Ala Segui

Tra poco riprende la Premier, da molti ritenuto il campionato più affascinante del mondo. In particolare, vogliamo concentriamoci su un allenatore che, ormai da quattro anni, sta facendo sognare  i tifosi d’oltremanica: Jurgen Klopp, soprannominato “Mago” per la sua capacità di trasformare in oro tutto ciò che tocca. Era l’8 Ottobre 2015 quando il Liverpool, in crisi di risultati, dopo aver esonerato Brendan Rodgers, annuncia l’ingaggio del tecnico tedesco. Klopp, reduce da 7 stagioni piuttosto prolifiche alla guida del Borussia Dortmund, con cui porta a casa due campionati tedeschi, una Coppa di Germania, due Supercoppe di Germania e una finale di Champions League, al termine della precedente stagione annuncia l’intenzione di prendersi un anno sabbatico, per poi tornare in pista. L’occasione di rilanciare i “Reds”, però, portando sulle rive del Merseyde quel gioco che ha fatto luccicare gli occhi al Signal Iduna Park, era irrinunciabile. Da quel momento in poi  il Liverpool, e  il manager nativo di Stoccarda, cominciano a scrivere pagine che resteranno indelebili nella storia del calcio mondiale. Al termine della stagione 2015-2016, la squadra raggiunge la finale di Europa League, persa poi 3-1 col Siviglia. Nello stesso anno, la banda di Klopp, si rende protagonista di un match pazzo tanto quanto leggendario, concluso 4-3 in rimonta contro il Borussia Dortmund. L’anno successivo, il rendimento della squadra migliora nettamente in campionato, piazzandosi al 4 posto, conquistando i preliminari di Champions. Ancora, però, manca qualcosa per rendere il Liverpool davvero un team di livello mondiale, a immagine e somiglianza del suo tecnico. Così, negli anni successivi, la dirigenza “Reds” mette a segno una corposa campagna acquisti, portando in Inghilterra calciatori del calibro di Sadio Manè, Salah, Van Dijk(difensore strappato al Southampton  per 84 milioni di euro!) e Alisson. Attorno a questi calciatori, Klopp costruisce piano piano una vera e propria macchina da gol, capace di incantare l’Europa. In effetti, i risultati non tardano ad arrivare. Nel 2018 il Liverpool torna dopo 11 anni a sorpresa in finale di Champions contro il Real( ultimo anno di Cristiano Ronaldo in maglia Blancos) senza però riuscire a portare a casa la tanto ambita coppa dalle grandi orecchie. Trofeo che, finalmente, l’allenatore tedesco, a distanza di un anno, raggiunge in finale contro il Tottenham, dopo la clamorosa rimonta in semifinale col Barcellona, e un campionato concluso con 97 punti, ad una sola lunghezza dal City campione. Probabilmente, quest’anno dovrebbe arrivare anche la Premier, dopo una stagione trascorsa in solitaria al primo posto. Infatti, alla ripresa, se il City, attualmente secondo, non dovesse vincere, il titolo ritornerà ad Anfield. E, siamo certi, non sarà l’ultimo della già ricca bacheca del Mago di Stoccarda…

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Juve Stabia Ternana 0-3: la capolista cala il tris al Menti