Iturbe-Verona: l’addio al Pachuca sarà il preludio al ritorno in gialloblù?

Pubblicato il autore: Francesco Rossi Segui

La carriera non proprio semplice del talento argentino-paraguaiano Juan Iturbe, viene ricordata più che altro per la sua stagione tra le fila dell’Hellas Verona nel 2013-14. All’epoca, sulla panchina dei veneti sedeva Andrea Mandorlini che fu l’unico in grado di far rendere al massimo il classe 1993. Il passaggio alla Roma l’anno successivo per 22 milioni di euro + bonus e commissioni, si rivelò un vero flop e da lì in avanti, la carriera di Iturbe fu caratterizzata da continui cambi di squadra.

Il ragazzo lasciò il calcio europeo nel 2017 per approdare nella massima divisione messicana con il Tijuana per poi passare l’anno successivo al Pumas. Squadra in cui rimase per due anni rivitalizzandosi un po’ e passare al Pachuca nel 2020, con cui ha risolto il contratto proprio oggi. Il calciatore ha rilasciato un comunicato tramite i propri canali ufficiali, in cui comunica il suo rammarico per non aver raggiunto l’accordo per la sua permanenza nel Pachuca:

Leggi anche:  Probabili formazioni Napoli-Fiorentina: un recupero importante per entrambi i tecnici

“Grazie di tutto. Purtroppo non è stato possibile raggiungere un accordo. Ma questa esperienza mi ha dato tanto. Grazie ai tifosi, ai miei colleghi, allo staff tecnico, ai medici e al club”.

Hellas Verona nel futuro di Iturbe?

Insomma, Iturbe torna sul mercato e il suo futuro potrebbe davvero essere nell’Hellas Verona. Secondo l’Arena, l’attaccante avrebbe chiesto informazioni ad alcuni suoi ex compagni riguardo l’attuale tecnico gialloblù, Juric. Iturbe non ha mai fatto mistero di voler rientrare a Verona, piazza a lui cara e che non ha mai dimenticato. Ci sarà davvero questo ritorno di fiamma in estate, oppure la storia del classe 1993 in gialloblù è davvero acqua passata?

 

  •   
  •  
  •  
  •