Lazio, Inzaghi ha firmato in segreto il rinnovo

Pubblicato il autore: Mario Nuvoletto Segui

Simone Inzaghi e la Lazio si stanno preparando al meglio per il recupero del campionato, per essere pronti a lottare con la Juventus e l’Inter per lo scudetto. Un sogno nato dal duro lavoro del tecnico Inzaghi che, in queste ultime stagioni, ha plasmato la sua Lazio rendendola una corazzata vincente, permettendo ad Immobile di essere uno degli attaccanti più prolifici del nostro campionato. La Lazio vola in alto e con essa il suo tecnico che in questi ultime settimane attendeva il rinnovo con la squadra biancoceleste che, puntalmente, è arrivato, come anche dichiarato dal ds della squadra Tare.

Inzaghi rinnova fino al 2023

Come si legge tra le righe dei principali quotidiani sportivi, Simone Inzaghi, tecnico piacentino classe ’76 e alla guida della Lazio dal 2016, ha rinnovato in gran segreto il contratto che lo porterà a sedersi sulla panchina laziale ancora per altri tre anni. Il tecnico avrebbe potuto aspettare la fine del campionato per rinnovare il contratto e magari chiedere uno stipendio più elevato, ma alla fine ha prevalso l’amore per la squadra e il club, per questo motivo ha deciso di firmare ora, portando alla fumata bianca sul rinnovo. L’accordo è di 2,5 milioni netti a stagioni ed è arrivato in due incontri: nel primo si era trovato l’accordo economico per restare ancora in biancoceleste, mentre il secondo è avvenuto giovedì, come scrivono i quotidiani, dove si è firmato il tanto atteso contratto. Simone Inzaghi ha detto sì alla proposta di Claudio Lotito e non mancano bonus: nel caso in cui la Lazio riuscisse ad arrivare all’ambito scudetto, che manca in casa Lazio dal 2000, il tecnico riceverà un bonus di 500 mila euro. Inoltre scatterebbe un ulteriore bonus che porterebbe il tecnico piacentino a percepire uno stipendio superiore ai 3 milioni a stagione. Manca soltanto il deposito dei documenti e l’ufficialità dell’accordo, ma Simone Inzaghi si lega a vita alla sua Lazio, dopo aver giocato dal 2005 al 2010 tra gli attaccanti biancocelesti, con una piccola parentesi all’Atalante, il tecnico ha allenato subito tra le fila delle giovanili dei biancocelesti, fino ad arrivare alla squadra maggiore, portando da 15 anni in alto lo stendardo e la bandiera della Lazio.

  •   
  •  
  •  
  •