MLS, Kevin Durant diventa socio dei Philadelphia Union

Pubblicato il autore: Giacomo Morandin Segui


Nella giornata di ieri attraverso un comunicato stampa, il 10 volte NBA All-Star e stella dei Brooklyn Nets Kevin Durant ha ufficializzato la sua entrata nel calcio acquisendo una quota del 5% dei Philadelphia Union, squadra che milita nella Major League Soccer.

Durant avrà anche una opzione di acquisizione di un ulteriore 5% nel prossimo futuro: KD segue le orme di James Harden (co-proprietario degli Houston Dynamo), Lebron James (proprietario del 2% del Liverpool) e il quarterback dei Seattle Seahawks Russell Wilson (co-proprietario dei Seattle Sounders).

“Sono sempre stato un appassionato di calcio e ho sempre voluto entrare in questo magnifico mondo”, commenta Durant, “io e il mio team abbiamo avuto un feeling immediato con i proprietari dei Philadelphia Union oltre a condividere pienamente la loro vision commerciale, sportivo e sociale”.
Gli Union e la Thirty Five Ventures, ente filantropico e commerciale di cui KD e il dirigente sportivo Rich Kleiman sono proprietari, collaboreranno con la Kevin Durant Charity Foundation per far crescere il brand dei Philadelphia Union oltre alla comunità di Chester, in Pennsylvania, casa-madre della squadra.
Jay Sugarman, proprietario dei Philadelphia Union, ha rivelato a ESPN che l’idea di far entrare Kevin Durant in società è venuta dopo la visita del giocatore nel campus degli Union a Chester: “Mi ha fatto una bellissima impressione, ha trovato il tempo per tutto lo staff tra foto e chiacchierate. E’ stato molto delicato”.
Sugarman ha detto che la valutazione della squadra è di 325 milioni di dollari mentre la quota di partecipazione di Durant è valutata 16.250.000 dollari.

Leggi anche:  Probabili formazioni Udinese-Inter: Conte si affida ai titolarissimi, Lasagna in campo?

A dicembre il giocatore dei Nets aveva sondato una possibile acquisizione dei DC United, trattativa poi sfumata sul nascere.

  •   
  •  
  •  
  •