Pellegrini-Roma: il ragazzo vuole restare senza sfruttare la clausola rescissoria bassa

Pubblicato il autore: Francesco Rossi Segui

In un momento molto delicato come questo a livello societario, il talento della Roma, Lorenzo Pellegrini, giura amore ai giallorossi non avendo assolutamente nessuna voglia di andarsene. Il ragazzo è assieme a Zaniolo il giovane italiano più promettente tra le fila della squadra di Fonseca, il quale non ha intenzione di provarsi di lui.

Secondo La Gazzetta dello Sport, il giocatore vuole diventare un vero e proprio giocatore simbolo per la Roma, sua squadra del cuore con la quale è cresciuto fin dalle giovanili per poi fare l’esordio in Serie A nel 2014/15. L’esperienza al Sassuolo è stata formativa per il suo rientro definitivo alla base nel 2017.

Il 23enne ha classe da vendere e su di lui tanti club hanno chiesto informazioni. Pure dall’estero. Ciò è dato dalla cifra presente nella sua clausola rescissoria, veramente molto bassa e che ammonta a 30 milioni di euro. Cifra non insormontabile per chiunque. Pellegrini però non vuole sfruttare tale clausola per accasarsi altrove. Il trequartista vuole imporsi nella Roma, ex squadra dov’è diventato leggenda il suo idolo Francesco Totti.

Leggi anche:  Sky, il Covid fa tremare i conti: giù i ricavi, abbonati in forte calo

Aumento d’ingaggio in arrivo per Pellegrini

Ciò però che dovrà essere cambiato è il salario che al momento sta percependo Pellegrini, il quale ammonta a meno di 2 milioni di euro. Troppo poco per un calciatore destinato a diventare il leader della Roma nei prossimi anni. Qualora dovesse arrivare un aumento dell’ingaggio per lui sarebbe sacrosanto e assolutamente sensato. Le prestazioni e il talento parlano chiaro e si pagano, ma la decisone di rimanere a Roma non dipende dai soldi. Pellegrini vuole fare la storia. La strada è quella giusta.

  •   
  •  
  •  
  •