Pradè: tra Covid-19, Federico Chiesa e la nuova Fiorentina

Pubblicato il autore: Mario Nuvoletto Segui

Daniele Pradè, direttore sportivo della Fiorentina, rassicura tutti sulle sue condizioni di famiglia, dopo mesi a lottare con il Covid-19, virus che ha fermato l’intero pianeta. Ora sta bene e lo racconta ai microfoni di Radio 1, lasciandosi alle spalle quel bruttissimo periodo e guardando avanti, al suo futuro alla Fiorentina e del calcio italiano, pronto per la ripresa: “Per fortuna in famiglia ora stiamo tutti bene e siamo tornati alla normalità. Dobbiamo sempre, tutti, mantenere le precauzioni del caso: però ora pensiamo al calcio ed a ciò che amiamo. Problemi per la ripresa del campionato? Certo in campo non ci potrà essere distanziamento, ma con i protocolli siamo abbastanza tranquilli: più controllati delle squadre di calcio non è possibile, facciamo un tampone ogni 4 giorni e test sierologici” afferma il ds dei Viola.

Leggi anche:  Ottavi Euro 2020: dove si piazzano le migliori terze nel tabellone?

Capitolo Chiesa – A proposito di futuro e della Fiorentina che verrà, tiene banco quello di Federico Chiesa, esterno Viola e della Nazionale, ambito da moltissimi club italiani e non solo. Da tempo si parla di un interessamento da parte di Juventus ed Inter, che stravedono per l’esterno e lo ritengono un rinforzo adeguato per le proprie rose. Sul futuro di Chiesa si è espresso Pradè a Radio 1, sottolineando che: “Chiesa? E’ molto apprezzato da noi, se vorrà rimanere sarà un onore, poi dovremo essere in due a volerlo“.

Il futuro di Iachini e il mercato – Attualmente sulla panchina della Fiorentina si siede Iachini e il Ds viola ha parlato del futuro dell’allenatore Viola: “Siamo molto contenti del suo lavoro e ribadisco che è lui il nostro allenatore. Alla fine delle partite che mancano – spiega Pradè -, ci metteremo a sedere e parleremo insieme del futuro“. Chiaramente il tecnico marchigiano è intenzionato a rimanere ancora per molto tempo sulla panchina della Viola, nonostante in questi giorni si facciano tantissimi nomi per la sua successione, tra cui la suggestione Laurent Blanc. Intanto sono tanti i nomi sul taccuino di Pradè per rinforzare la Fiorentina nella prossima stagione, come riporta infatti Tuttosport. In particolar modo in difesa si puntano Rugani e Farias, anche se il ds segue anche giocatori giovani e di prospettiva, come Ricci dell’Empoli, Bellegarde del Strasburgo, passando poi per i centrocampisti come Camavinga, classe 2002 del Rennes, e Ihattaren del PSV.

  •   
  •  
  •  
  •