Riparte la Coppa Italia, Napoli-Inter ormai è una classica

Pubblicato il autore: Francesco Moscato Segui

 

Domani tornerà finalmente il calcio in Italia, con la Coppa Italia, o Tim Cup per chi la sponsorizza, trofeo che vedrà protagoniste le tre grandi del Nord, Juventus, Milan ed Inter, e la Big del Sud, il Napoli, che cercherà di salvare una stagione non proprio da ricordare.

In vantaggio nei due scontri dell’andata a San Siro sono la Juventus, che ottenne un pareggio al 90′ con rigore di Cr7; ed il Napoli, che con una partita difensiva, sbancò il terreno dei nerazzurri, per 0-1 con una perla di Fabian Ruiz.

Napoli-Inter si può definire ormai una classica della Coppa Italia, con quarti e semifinali da ricordare. Risultati equilibrati, vittorie a vicenda, con partite finite ai calci di rigori da ricordare.
Oppure vittorie emozionanti come quella del Napoli, nel 2015, quando Higuain beffò l’Inter al 93′, portando il Napoli in semifinale.

Ma i tifosi azzurri, ricordano con piacere, la lotteria dei calci di rigore, della stagione 1996-97, quando il Napoli, allenato ormai dal compianto Gigi Simoni, fece fuori l’Inter di Roy Hodgson nella semifinale in un San Paolo infuocato.

I nerazzurri passarono in vantaggio con Zanetti, ribaltando il pareggio per 1-1 del Meazza.  Il Napoli, con la spinta del San Paolo, riuscì a pareggiare a pochi minuti dalla fine con un’incursione del brasiliano Beto, che batté Pagliuca.

I rigori furono segnati, fino all’errore di Paganin, che si fece ipnotizzare da Pino Taglialatela, e il rigore di Boghossian, fu decisivo per portare in finale il Napoli, col Vicenza di Guidolin, che vinse la Coppa Italia.
Altri tempi, e pensare che la finale si giocherà tristemente in un Olimpico vuoto.

  •   
  •  
  •  
  •