Riparte la Coppa Italia, Napoli-Inter ormai è una classica

Pubblicato il autore: Francesco Moscato Segui

 

Domani tornerà finalmente il calcio in Italia, con la Coppa Italia, o Tim Cup per chi la sponsorizza, trofeo che vedrà protagoniste le tre grandi del Nord, Juventus, Milan ed Inter, e la Big del Sud, il Napoli, che cercherà di salvare una stagione non proprio da ricordare.

In vantaggio nei due scontri dell’andata a San Siro sono la Juventus, che ottenne un pareggio al 90′ con rigore di Cr7; ed il Napoli, che con una partita difensiva, sbancò il terreno dei nerazzurri, per 0-1 con una perla di Fabian Ruiz.

Napoli-Inter si può definire ormai una classica della Coppa Italia, con quarti e semifinali da ricordare. Risultati equilibrati, vittorie a vicenda, con partite finite ai calci di rigori da ricordare.
Oppure vittorie emozionanti come quella del Napoli, nel 2015, quando Higuain beffò l’Inter al 93′, portando il Napoli in semifinale.

Leggi anche:  Il Napoli tenta il grande colpo?

Ma i tifosi azzurri, ricordano con piacere, la lotteria dei calci di rigore, della stagione 1996-97, quando il Napoli, allenato ormai dal compianto Gigi Simoni, fece fuori l’Inter di Roy Hodgson nella semifinale in un San Paolo infuocato.

I nerazzurri passarono in vantaggio con Zanetti, ribaltando il pareggio per 1-1 del Meazza.  Il Napoli, con la spinta del San Paolo, riuscì a pareggiare a pochi minuti dalla fine con un’incursione del brasiliano Beto, che batté Pagliuca.

I rigori furono segnati, fino all’errore di Paganin, che si fece ipnotizzare da Pino Taglialatela, e il rigore di Boghossian, fu decisivo per portare in finale il Napoli, col Vicenza di Guidolin, che vinse la Coppa Italia.
Altri tempi, e pensare che la finale si giocherà tristemente in un Olimpico vuoto.

  •   
  •  
  •  
  •