Sacchi: “Juve e Lazio favorite, ma attenti all’Inter…”

Pubblicato il autore: Mario Nuvoletto Segui

Arrigo Sacchi ha scritto pagine importanti del calcio italiano, in particolar modo del Milan, facendo vincere al club rossonero due Coppe dei campioni di fila, nel 1989 e nel 1990. L’ex tecnico rossonero e ora opinionista televisivo è stato intervistato dalla Gazzetta dello Sport, dicendo la sua su chi possa essere la favorita in questo campionato e non solo. Il 74 enne, infatti, ha iniziato con un suo pensiero sull’Atalanta, squadra che in queste ultime stagioni ha sorpreso tutti sotto la guida Gasperini: “E’ la squadra che mi diverte di più ed ha segnato di più di tutti. Ora hanno motivazioni in più, giocheranno per loro stessi e per Bergamo, la città più colpita dal virus, specialmente per quelli che non si sono più e io li osserverò” ha dichiarato Arrigo Sacchi.

Leggi anche:  Alessandro Budel a SuperNews: “Barella stagione strepitosa. Sorprese della prossima stagione? Sarri alla Lazio un bel colpo. Brescia la piazza più importante della mia carriera”

Inter in corsa per il titolo – Ovviamente non potevano mancare le parole di Sacchi sulla lotta scudetto tra Juventus e Lazio, ma lui avverte di stare attenti all’Inter di Conte: “Ho dato un’occhiata al calendario e mi sembra che quello dell’Inter sia abbastanza facile. Credo che Conte possa reinserirsi nella lotta al vertice, anche se la Juve, per l’organico a disposizione, e la Lazio, per le grandi motivazioni, partono in vantaggio. La preparazione atletica, quando si gioca a certe temperature e dopo una sosta di tre mesi, è fondamentale. Per fare un esempio concreto: mi aspetto che Sensi dell’Inter entri in forma più velocemente di Lukaku, che ha muscoli da colosso. Poi c’è l’incognita “paura”: voi siete sicuri che tutti metteranno in campo lo stesso ardore che avevano prima della sospensione. Questo virus, purtroppo, oltre che nei polmoni, è entrato nella testa della gente, e quindi anche dei calciatori” conclude Sacchi.

  •   
  •  
  •  
  •