Arrigo Sacchi “smonta” la Juve: “Ha vinto, ma non è una squadra organica e…”

Pubblicato il autore: Alessandro Nidi Segui


Sulle colonne dell’edizione odierna de “La Gazzetta dello Sport” è tornato a parlare l’ex ct della Nazionale italiana Arrigo Sacchi, intervenuto sullo scudetto conquistato dalla Juventus e sul suo allenatore, Maurizio Sarri. “L’allenatore bianconero è un grande allenatore stratega, ma non un mago – ha asserito –. Ha raggiunto la bellezza e l’armonia con l’Empoli formato da sconosciuti. Eppure era un team molto amalgamato, che ha centrato i propri obiettivi praticando un football divertente. Si è ripetuto a Napoli infrangendosi solo contro la Juve, la sua potenza economica e la bravura dei singoli. Ora si legge che Maurizio ha dimostrato intelligenza perché si è adattato. La storia ci dice che tutte le grandi squadre non si sono adattate, ma possedevano uno stile che aumentava il valore dei singoli e della vittoria”.

Arrigo Sacchi: “Juve non organica”

Secondo Arrigo Sacchi, inoltre, la vittoria del nono scudetto consecutivo da parte della Juventus è arrivata senza la dimostrazione da parte dei bianconeri di essere davvero una squadra in grado di proporre gioco in maniera corale.La Juve attuale ha vinto il campionato, ma non ha dato la sensazione di una squadra organica che gioca a tutto campo, di un collettivo in continua evoluzione e tanto meno che tutti gli undici partecipassero alla fase difensiva e offensiva e che fossero uniti dal gioco”, ha concluso l’ex tecnico del Milan.

  •   
  •  
  •  
  •