La Serie A prende di nuovo la strada di Torino. La Lazio crolla col Milan

Pubblicato il autore: Daniele Conti Segui


La 30a giornata di Serie A potrebbe esser stata quella della svolta per la lotta al titolo. Il vantaggio della Juventus sale a 7 punti sulla Lazio, complice il netto successo dei bianconeri che fa scopa col tonfo pesantissimo in casa dei biancocelesti contro il Milan. Dalla ripartenza del campionato i romani hanno lasciato per strada già sei punti in quattro partite, perdendo contro Atalanta e Milan. Va considerato anche il fatto che le due vittorie della banda Inzaghi, contro Fiorentina e Torino, siano arrivate in rimonta e con un gioco che si è dimostrato parecchio meno fruttuoso rispetto a quello pre sosta.

La difesa della Lazio fa acqua

Il principale problema dei capitolini sta, risultati alla mano, proprio nella fase difensiva. La Lazio ha preso gol in tutte le partite giocate per un totale di 8 segnature al passivo, esattamente due di media. A tenere a galla Immobile e soci è stato l’attacco guidato proprio dal bomber di Torre Annunziata. In questo turno casalingo col Diavolo però ha stentato anche la produzione offensiva, e la pressione ha fatto il resto.

Leggi anche:  Telecronisti Serie A, 16.a giornata: il palinsesto di Sky e DAZN

La corsa al titolo è ancora aperta?

Ad oggi la strada verso lo Scudetto è da considerarsi ancora aperta, ma solo perché c’è uno scontro diretto da giocare tra Lazio e Juve. Purtroppo per i biancocelesti si giocherà a Torino, stadio dove la Vecchia Signore sta facendo assai bene dalla ripresa. Inoltre, per onestà intellettuale, si deve ammettere che la stagione dei laziali sia ad oggi ben oltre ogni più rosea aspettativa: nessuno si sarebbe aspettato di trovarli in lizza per il primato con una rosa che è ben inferiore almeno a 3/4 del nostro campionato.

  •   
  •  
  •  
  •