FC Barcelona – L’ora di Riqui Puig e di Frenkie De Jong

Pubblicato il autore: Giuseppe Ortu Segui

A volte le note liete sono lì dove meno te lo aspetti. Questo finale di campionato che si appresta a giungere al suo tramonto e che sembra non fornire alcuna nota positiva per il Barcelona, può invece essere più interessante che mai per i colori blaugrana. A Barcelona sta infatti prendendo piede una idea che sta scatenando le fantasie dei tifosi culés. Vedere il duo Riqui Puig – Frenkie De Jong contemporaneamente in campo. L’unico precedente per questa inedita coppia è stata una partita di Copa del Rey, la sfida contro l’Ibiza. Poi, da allora, più nulla. Prima Riqui, il Furetto Volante che sembra ballare come un derviscio, è caduto in disgrazia agli occhi di Mister ex Betis per una attuazione negativa in cui fu coinvolto non per completa sua responsabilità, ma per una bruttissimaprestazione di tutta la squadra. Fu lui a pagare per tutti. Da allora il ragazzo tutta elettricità e talento era rientrato nei ranghi senza luce del B. Quando Riqui è stato finalmente richiamato in prima squadra si è infortunato De Jong. Nella prima giornata della ripresa del campionato, a Mallorca, l’olandese si è infortunato al soleo. La prognosi dello staff medico del Barça diretto dal Dottor Pruna fu inclemente. Due settimane di stop. Praticamente metà campionato fuori gioco con i ritmi infernali della ripresa. In realtà Frenkie ha saltato qualche gara in più. Ben otto. Nel frattempo Riqui si è ripreso il posto in squadra con il programma di non lasciarlo più. Una serie di gare più che convincenti una dietro l’altra. Frenesia nel gioco, elettricità allo stato puro, ritmi sostenuti, fantasia, una pulcetta che salta qua e la a ritmo indiavolato, che sguscia e diventa inafferrabile per gli avversari. Una presenza che sta diventando addirittura fondamentale se è vero che quando esce dal terreno di gioco la squadra sembra subire il colpo della sua mancanza con un clamoroso calo delle prestazioni, sia dei singoli che di tutto l’ensemble. Ciò è capitato anche l’ultima volta contro il Valladolid, quando nel secondo tempo la sua uscita dal césped è coincisa con un crollo vertiginoso di tutta la formazione blaugrana. Un caso? Abbiamo già analizzato questo aspetto in precedenza. Per il momento possiamo dire che il ventenne di Matadepera si è conquistato il pieno diritto di essere considerato titolare a tutti gli effetti di questa squadra.

Leggi anche:  Dove vedere Udinese-Inter, streaming e diretta tv SKY o DAZN?

Adesso che De Jong ha smaltito l’infortunio al soleo e che Riqui è perfettamente integrato nell’undici del Barça, si ripropone finalmente l’occasione di vedere assieme i due talenti del centrocampo blaugrana. La dupla Riqui Puig – Frenkie De Jong promette faville. Fantasia, tecnica, ritmo e brio al potere. L’olandese ritroverà un compagno di squadra diverso da quello con cui  aveva condiviso l’undici a Ibiza. Aveva lasciato un ragazzo sparuto, forse anche un po’ disorientato. Adesso ritrova un giocatore con una convinzione diversa, da Barcelona. Già nella prossima sfida di giovedì contro l’Osasuna, Busquets, De Jong e Riqui potranno condividere il reparto mediano dello scacchiere azulgrana. Questa idea, questa sensazione che profuma di ilusión, di un calcio fatto di velocità, di fantasia e tecnica estrema, di ricordi lieti e piacevoli regressioni guardiolistiche, dove il calcio con la C maiuscola imperava, fa scatenare l’immaginazione di tutta la afición blaugrana.

  •   
  •  
  •  
  •