Fifa: Coronavirus, 850 mila euro al calcio italiano per ripartire

Pubblicato il autore: Gabriele Abbondi Segui


L’emergenza Coronavirus sta mettendo a dura prova il calcio: per incentivare la ripartenza la Fifa ha varato un programma di sussidi che, entro il prossimo gennaio, erogherà liquidità nelle casse delle singole organizzazioni statali.

Coronavirus: cosa prevede il piano Fifa per la ripartenza del calcio?

Il Consiglio ha approvato un piano da 1,5 miliardi di dollari (all’incirca 1,27 miliardi di euro): ogni Federazione avrà a disposizione 1 milione di dollari (850 mila euro) per favorire la ripartenza del settore e 500 mila dollari (425 mila euro) per la divisione femminile; dalle sei Confederazioni, inoltre, arriverà un ulteriore bonus da 2 milioni di dollari per i 211 membri affiliati. La manovra prevede anche la possibilità di ottenere prestiti agevolati, privi di tasso d’interesse, per somme fino al 35% dei ricavi annui certificati di ogni singola Federazione (l’entità minima del prestito è fissata a 500 mila dollari, il tetto massimo a 5 milioni); le singole Confederazioni, a loro volta, potranno richiedere fino a 4 milioni di dollari. Nei prossimi mesi la Federazione guidata da Gianni Infantino provvederà a coordinare sinergicamente l’operato dei singoli organi nazionali, favorendo la ripresa delle competizioni, le dinamiche interne di assunzioni del personale e la sostenibilità dei costi di gestione, manutenzione e messa in regola degli impianti sportivi al fine di fronteggiare l’emergenza Coronavirus.

Fonte: La Gazzetta dello Sport.

  •   
  •  
  •  
  •