Serie B: riuscirà il Frosinone a centrare i play-off?

Pubblicato il autore: Fabio Faiola Segui


Dopo la 36ma giornata di venerdì scorso, gli unici verdetti insindacabili delle zone di alta classifica sono stati  il già ampiamente promosso Benevento e il secondo posto matematico per il Crotone, che vuol dire serie A diretta. 

“Il trionfo del Crotone”

I calabresi tritano il fanalino di coda del Livorno (retrocesso da tempo immemore) con 5 reti ad 1 e regalano al meridione un altra presenza nel paradiso calcistico.

Tutte le altre posizioni, dal terzo all’ottavo posto sono in bilico e l’esito della griglia finale dipenderà  dagli ultimi 180 minuti da giocare.

Lo Spezia impattando a Cremona per 0 a 0 non rischia più di molto, ma comunque dovrà tenere alta l’attenzione per non rovinare tutto il buono fatto fino ad ora; ed anche se ha un calendario ostico,  dovrebbe spuntarla sia contro l’Entella che la Salernitana nell’ultima di campionato.

Il Pordenone di Tesser, che fino a prima del Covid sembrava la squadra più vicina alla serie A diretta, dovrà  stringere i denti e quanto meno strappare un posto nei play-off, ed il pareggio per 2 a 2 di Ascoli per ora le costa la terza piazza a favore degli spezzini.

I friulani affronteranno la Salernitana e succesivamente faranno visita alla Cremonese che lotta per evitare i play-out, quindi attenzione.

Crisi per il Frosinone”

Discorso diverso per il Frosinone del presidentissimo Stirpe, che sembra essere la peggiore squadra per rendimento e gioco dopo la pausa del coronavirus.

Prima della pandemia mister Nesta era riuscito a far quadrare il cerchio e dopo un inizio disastroso di stagione, lentamente portava gioco idee e classifica confortante, tanto da collocarsi al terzo posto con merito.

La sconfitta interna per 3 a 2 contro i campioni del Benevento, lascia amarezza e delusione per l’ennesimo passo falso dei canarini, i quali ora, dovranno tirare fuori il carattere per assicurarsi un posto tra le prime otto.
Scrivo questo perché giocando così si rischia seriamente di far saltare tutta la stagione. Vuoi per la lunga sosta,  vuoi per altri motivi a me ignoti, i gialloblu dalla ripresa in poi, hanno messo in cascina solo 6 punti sui 24 disponibili, frutto di tre pareggi ed una sola vittoria contro i liguri dello Spezia il 3/07 scorso per 2a1 al Benito Stirpe.

Adesso nella prossima trasferta di Crotone, Alessandro Nesta, dovrà  tirare fuori dal cilindro tutte le sue capacità per fare risultato, e per poi strappare i play-off contro un’ altra concorrente nell’ultima giornata, quale il mai domo Pisa , che ancora spera di agguantare gli stessi.

L’unica domanda che farei al mister è :  perché Paganini sempre in panchina e mai titolare? Non e’ al top della condizione? Bhe … attenderò la prossima formazione.

“La dura sconfitta dei veneti”

Il Cittadella, che occupa attualmente la sesta posizione, è  reduce da una batosta in quel di Verona,  dove il Chievo, altra delusa della stagione, ha rilanciato le sue velleità di promozione con un sonoro 4 a 1.

Nonostante il vantaggio iniziale degli uomini di Venturato, l’espulsione di Ghiringhelli al 38mo del primo tempo ha permesso ai clivensi di stracciare gli avversari.
Al netto di questa sconfitta il Cittadella, reduce da cinque sconfitte consecutive,  dovrà invertire la rotta e assicurarsi i punti necessari contro il Venezia, che  è in lotta per evitare i play-out e nella migliore delle ipotesi, centrare un ottavo posto, che sarebbe miracoloso per i lagunari (ma mai dire mai), ed infine nell’ultima giornata contro l’Entella di Boscaglia.

La settima piazza  è dell’Empoli in concomitanza con la Salernitana.

“La vittoria dell’Empoli”

I toscani avendo vinto contro quest’ultimi all’Arechi per 4 a 2, si confermano una delle migliori compagini del post-covid e visto l’ottima salute di cui godono, sono favoriti rispetto a tutte le altre pretendenti.

Nel prossimo incontro dovranno vedersela tra le mura amiche contro il Cosenza, che sta combattendo per non retrocedere direttamente, mentre nell’ultima giornata affronteranno il Livorno,  che non ha più niente da dire a questo campionato, se non evitare un altra goleada per l’onore dei suoi tifosi.

La squadra di Ventura invece, dopo la pesante sconfitta interna, deve assolutamente cambiare marcia, ma purtroppo il suo calendario non le sorride poiché  dovrà affrontare dapprima il Pordenone fuori casa e dopo alla 38ma ed ultima giornata, un’ altra sfida difficile contro lo Spezia, quindi  è  quella con il compito più difficile da superare.

Attenzione comunque  a Chievo, Pisa, Venezia ed Entella, che ancora potrebbero dire la loro in merito di final-eight.

Prossimo turno del 27-07: 37ma giornata inizio ore 21:00.
Benevento-Chievo
Cittadella-Venezia
Crotone-Frosinone
Empoli-Cosenza
Juve Stabia-Cremonese

Perugia-Trapani
Pescara-Livorno
Pisa-Ascoli
Pordenone-Salernitana
Spezia-Entella

  •   
  •  
  •  
  •