Delusione nerazzurra. L’Europa League va al Siviglia

Pubblicato il autore: Daniele Conti Segui


C’era grande attesa per la finale di Europa League 2019 20 con l’Inter protagonista, ma i nerazzurri si sono arresi al cospetto del Siviglia per 2-3. Una gara vibrante per tutto l’arco dei 90 minuti, col risultato in continuo subbuglio. Decisivo per le sorti dei lombardi è stato l’autogol di Lukaku ad un quarto d’ora dal termine.

La cronaca della partita

La sfida era iniziata benissimo per i milanesi che si erano portati avanti al 5′ proprio grazie al gol del bomber belga su rigore. La parte centrale della prima frazione si è giocata secondo un equilibrio sostanziale, situazione rotta dal doppio lampo di De Jong che si è confermato giocatore di caratura europea. La punta andalusa ha prima pareggiato al 12′ e poi ribaltato il punteggio al 33′. La gioia dei biancorossi è però durata appena tre minuti. Tanto infatti è passato dal loro vantaggio al pari di Godis sugli sviluppi di un corner.

Leggi anche:  Juventus- Atalanta, le probabili formazioni

Dopo questo primo tempo scoppiettante, i ritmi sono comprensibilmente calati, come di pari passo saliva la normale tensione nel giocare un match decisivo per un trofeo continentale. A decidere le sorti della disputa una deviazione sfortunata dell’eroe del periodo attuale nerazzurro. Quel Lukaku che, nel tentativo di opporsi ad una rovesciata avversaria, per altro diretta fuori dallo specchio della porta di Handanovic, intercettava la sfera mutandone la traiettoria, rendendola imprendibile per l’estremo difensore sloveno.

La maledizione italiana in Europa League

Continua dunque la maledizione italiana, con le squadre del nostro paese che non vincono una finale di Europa League dal 1999, quando il Parma dei sogni batté il Marsiglia per 3-0. I nerazzurri sono andati vicinissimi a riportare da noi una coppa che vinsero l’ultima volta nel 1998, col netto 3-0 sulla Lazio al Parco dei Principi.

Leggi anche:  Qatar 2022, possibile finale Portogallo-Italia

Una volta la seconda competizione continentale era a totale appannaggio italiano, così come ora è di fatto proprietà esclusiva del Siviglia. La squadra spagnola è al 6o trionfo assoluto e al quarto negli ultimi sette anni.

  •   
  •  
  •  
  •