Lazio, quanto è grande questa beffa David Silva?

Pubblicato il autore: Giovanni Esposito Segui

La Lazio vede sfumare un obiettivo concreto di mercato con un rinforzo che poteva essere chiave in vista Champions: quanto è grande la beffa David Silva?

La Lazio deve sognare in grande: dopo un’ottima stagione in campionato con conseguente qualificazione in Champions League deve dimostrare che quel posto lo ha meritato e che non è un fuoco di paglia. Lotito voleva investire sul mercato e aveva messo gli occhi su David Silva: il centrocampista spagnolo ( ormai ex Manchester City) era un colpo di qualità, esperienza quella che serviva in chiave Champions League per supportare ancor di più la punta più prolifica dello scorso campionato ovvero Ciro Immobile. L’accordo era stato trovato su 10 mln di euro di ingaggio su 3 anni ( 3,5 mln a stagione + bonus) e tutto sembrava fatto, poi il giocatore è sparito e successivamente è arrivata la beffa: David Silva è un nuovo giocatore della Real Sociedad. Accordo arrivato per motivi familiari visto che il centrocampista ha soddisfatto le richieste della moglie per stare più vicino alla famiglia. Ma quanto è grande questa beffa per la Lazio?

Sicuramente si tratta di un’occasione persa. David Silva non è più un giovanotto ed è alla fasi conclusive della sua carriera ma ha maturato tanta esperienza in Europa che, in questo momento, è la cosa che serve maggiormente alla squadra di Inzaghi. Andavi a rinforzare un reparto già forte di suo con Luis Alberto e Milinkovic Savic su tutti e, sicuramente, era un giocatore funzionale al gioco di Inzaghi. Non è, però, una beffa grande: il mercato toglie, il mercato da e ci sono tante occasioni da prendere. Il sogno, attualmente, è James Rodriguez: il colombiano è un’altra occasione per migliorare il centrocampo e per dare esperienza ai biancocelesti. Non si escludeil ritorno di Felipe Anderson che può far comodo insieme a Shaquiri, che conosce il campionato e potrebbe risultare utile alla causa. Beffa sì, ma bisogna essere bravi a non renderla grande.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: