Roma, oggi la firma di Friedkin. Ecco come cambierà il volto di squadra e società

Pubblicato il autore: Fosco Taccini Segui

Oggi, 17 agosto, inizia l’era Friedkin nel club giallo-rosso della Capitale. Infatti, con la con il closing per l’acquisto concluso, la Roma è ufficialmente di Dan Friedkin. L’operazione è stata perfezionata, come previsto, intorno alle ore 16 italiane, mediante il pagamento del bonifico a copertura dell’impegno economico di Friedkin verso James Pallotta (a cui spettano 199 milioni).

Roma-Friedkin, oggi il closing per l’acquisto, poi a seguire un piano triennale

Un’operazione di acquisto per un totale di 591 milioni. Per poi dare seguito a un piano triennale. Adesso, con l’inizo ufficiale dell’era Friedkin si delinea con maggiore chiarezza il futuro della Roma: la realizzazione del nuovo stadio e una squadra con una decisa anima da Premier League.
Già nelle prossime ore si potrebbe svolgere il primo vertice in teleconfererenza lo staff di Dan Friedkin e i dirigenti della società giallo-rossa.

Le prime dichiarazioni ufficiali del post-closing

Puntuale alla chiusura della borsa è arrivato il comunicato della Roma: “Friedkin Group e As Roma annunciano il perfezionamento, in data odierna, dell’acquisizione, da parte di Romulus and Remus Investments (società creata per l’occasione, ndr) di circa l’86% del capitale sociale”. Nel comunicato vengono indicate le dimissioni dal cda di Pallotta, Charlotte Beers, Richard D’Amore, Gregory Martin, Paul Edgerly, Cameron Neely e Barry Sternlicht. Subetrano: Dan Friedkin (Presidente), Ryan Friedkin, Marc Watts, Eric Williamson, e Ana Dunkel. Inoltre, il consiglio ha nominato il nuovo Comitato Esecutivo composto da Dan Friedkin (Presidente), Ryan Friedkin, Guido Fienga, Marc Watts e Eric Williamson con Fienga che manterrà la carica di ad.

Roma, il neo presidente Friedkin:”Siamo entusiasti di unirci alla famiglia dell’A.S. Roma”

Queste sono state le prime parole da neo presidente della Roma di Friedkin: “Siamo entusiasti di unirci alla famiglia dell’A.S. Roma e ‘rilevare il nostro club iconico e renderlo uno dei principali nomi nell’universo calcistico’. È esattamente ciò che intendiamo fare. Il nostro impegno nei confronti della Roma è totale. Saremo molto presenti a Roma, una città che occupa un posto speciale nei nostri cuori, mentre ci imbarchiamo in questo emozionante viaggio“. “In qualità di proprietari del business – ha aggiunto il neo presidente -, intendiamo identificare e incoraggiare management, teams e leadership forti. Guido Fienga ha dimostrato di essere un ottimo CEO per la Roma e insieme abbiamo costruito un ambizioso piano strategico. Gli forniremo tutto il supporto, l’assistenza e i mezzi necessari per sviluppare tali piani e per aiutarlo a rimanere focalizzato nel corso delle cruciali prossime settimane; sarà soprattutto la sua voce a parlare per l’AS Roma”. Proprio perché “la nostra visione condivisa per il club e la squadra è quella di privilegiare un approccio di investimento sostenibile e a lungo termine piuttosto che soluzioni rapide di dubbia durata”. Friedkin ha sottolineato l’importanza dei tifosi: “Non posso infine non riconoscere l’incredibile forza, la passione e la lealtà dei tifosi e della Curva Sud. Saremo al vostro fianco nello sviluppo di questa squadra e nella sfida per i trofei del futuro. Non vediamo l’ora di iniziare a lavorare e di cominciare la nostra nuova stagione”.

L’era Friedkin per una Roma in stile “British”

Con l’acquisto della Roma da parte di Friedkin la squadra allenata da Paulo Fonseca potrebbe assumere un’anima sempre più “british“. Infatti, tra gli obbiettivi di mercato della Roma ci sono: il difensore del Manchester United, Smalling, e il centrosinistra dell’Arsenal, Torreira. Inoltre, in arrivo dal Chelsea c’è il 33enne attaccante spagnolo Pedro (campione del mondo e d’Europa con la Spagna). Per rimanere in ambito Premier League, e nutrire l’anima british della Roma, Dzeko, Fazio, Santon, Pau Lopez e Veretout hanno giocato nella loro carriera nella massima divisione inglese.
La sessione estiva di calciomercato quest’anno si svolgerà dal 1 settembre al 5 ottobre (fino alle ore 20), quindi chissà per altri inserimenti sempre in filosofia british per la nuova Roma targata Friedkin.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: