Supercoppa bulgara: il Lokomotiv Plovdiv trionfa sul Ludogorets, decide Iliev all’89’

Pubblicato il autore: Albyreds Segui


Il Lokomotiv Plovdiv si aggiudica contro pronostico la Supercoppa bulgara prevalendo alla Huvepharma Arena di Razgrad sul Ludogorets per 1-0. Decisiva ai fini della meritata affermazione della compagine diretta dal bosniaco Bruno Akrapović si rivela una rete di Dimităr Iliev ad un minuto dal termine. Una sorta di rivincita per i “Puffi” sulla squadra che nella passata stagione si era assicurata il trofeo vincendo per 2-0. Per i bianconeri si tratta del secondo successo nella competizione dopo quello ottenuto nel 2004 a spese del Liteks Loveč. Non riesce al Ludogorets, in inferiorità numerica dal 65′ per l’espulsione di Ikoko, di trionfare per la quinta volta e divenire conseguentemente il club con il maggior numero di vittorie: le Aquile restano appaiate a quota quattro con il CSKA Sofia.
Dopo sole due settimane di pausa il calcio professionistico bulgaro si rimette in moto con la disputa della Supercoppa. A contendersi il successo nella diciassettesima edizione della manifestazione il Ludogorets Razgrad, dominatore degli ultimi nove campionati, ed il Lokomotiv Plovdiv trionfatore nelle due edizioni più recenti della coppa nazionale.

Nella prima mezzora, caratterizzata da ritmi bassi, diversi errori in fase d’impostazione ed un numero consistente d’interruzioni, l’unica cosa da registrare è purtroppo l’infortunio occorso al 15’ a Vitanov protagonista di uno scontro di gioco con Anicet. Al 30′ Karagaren nel tentativo di evitare in extremis una segnatura del Ludogorets spinge il pallone nella propria porta ma la realizzazione viene annullata per un fuorigioco di Jorginho piombato come un falco a ribadire in rete una conclusione senza troppe pretese di Beaton dalla distanza non trattenuta da Lukov. Sul finire della prima frazione il Lokomotiv Plovdiv inizia ad affacciarsi in avanti con una certa continuità ed efficacia. Al 42′ Tomašević determina con un suo inutile tocco su una conclusione di Lucas Salinas destinata ad entrare l’annullamento della rete. Prima dell’intervallo (44′) Aralica, servito da Karagaren, impegna severamente Renan dos Santos. L’estremo difensore del Ludogorets si erge a protagonista in avvio di ripresa con due ottimi interventi sui tentativi da distanza ravvicinata effettuati da Urmabaev (58′) e Lucas Salinas (63′). Un minuto più tardi le “Aquile” restano in dieci per l’espulsione Jordan Ikoko per aver spintonato Masoero a palla lontana. La pressione del Lokomotiv Plovdiv si fa sempre più insistente. Renan, dopo una conclusione di poco a lato di Lucas Salinas (65′), si oppone con bravura ad una battuta di Karagaren (69′). I bianconeri si rendono ancora pericolosi con le incornate imprecise di Aralica (74′) e Almeida (81′). Il gol vittoria arriva all’89’ al termine di una prolungata azione rifinita da Karagaren e finalizzata da Dimităr Iliev con una precisa battuta al volo.

Albo d’oro:
4 titoli: Ludogorets e CSKA Sofia.
3 titoli: Levski Sofia.
2 titoli: Lokomotiv Plovdiv
1 titolo: Botev Plovdiv, Liteks Loveč, Beroe Stara Zagora e Černo More Varna.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: