Brasileirão 12.a giornata – Keno cala un altro tris: l’Atlético Mineiro allunga sull’Internacional

Pubblicato il autore: Albyreds Segui


Non si ferma la corsa in vetta dell’Atlético Mineiro: la compagine di Jorge Sampaoli, trascinata dalla seconda tripletta consecutiva di Keno, s’impone per 3-1 sul Gremio nel confronto valido per il dodicesimo turno del Brasileirão andato in scena al Mineirão. La terza vittoria di fila consente al Galo di salire in classifica a 24 punti e portare a tre lunghezze di vantaggio sull’Internacional protagonista al Beira-Rio di un pareggio per 1-1 contro il San Paolo.
L’Atlético Mineiro si spinge con determinazione in avanti sin dalle prime battute di gioco. La pressione porta subito i suoi frutti: Keno, servito in area da Savarino, porta avanti al 10′ i suoi colori con una conclusione che Paulo Vitor respinge quando ormai aveva varcato completamente la linea di porta. Il Gremio potrebbe riportarsi in parità al 21′ ma Pepê, non riesce a sfruttare una sponda aerea di Paulo Miranda generata in partenza da un calcio piazzato dalla destra di Robinho, incornando malamente sul fondo da pochi passi. Sul ribaltamento di fronte è Keno a fallire sotto porta una ghiotta opportunità schiacciando di testa tra le braccia di Paulo Vitor un pallone invitante dalla sinistra di Arana. I padroni di casa si ripropongono senza fortuna al tiro al 35′: Savarino, dopo aver controllato al limite un traversone di Arana respinto corto da David Braz, si vede deviare la sua battuta da Diogo Barbosa appostato sulla traiettoria. Prima dell’intervallo è il Gremio a rendersi pericoloso con una punizione di Robinho respinta da Everson.

In apertura di ripresa (51′) l’Atlético Mineiro raddoppia con una conclusione dal limite di Keno resa più insidiosa da una deviazione di David Braz. Gli ospiti accorciano le distanze al 55′ con Isaque pronto ad irrompere nel cuore dell’area avversaria e deviare in rete un pallone calciato dalla bandierina di sinistra da Robinho. Un minuto più tardi il Galo va vicinissimo al 3-1: Sasha, sugli sviluppi di un cross dalla destra di Savarino, impegna severamente Paulo Vitor esibendosi in una girata al volo. Il match offre, in questa fase, frequenti ed interessanti ribaltamenti di fronte. L’episodio chiave arriva al 66′: una disposizione alquanto approssimativa della retroguardia del Gremio, in occasione di un lungo rinvio con i piedi di Everson, consente a Keno d’involarsi a rete e superare con freddezza Paulo Vitor in uscito con un bel colpo sotto.

Internacional e San Paolo perdono terreno chiudendo sull’1-1 il big match della dodicesima giornata. Il Colorado, tornato a muovere la classifica dopo due ko consecutivi, scivola a tre punti dalla vetta ma è quantomeno certo di conservare la seconda posizione potendo al massimo essere raggiunto dal Palmeiras. Diverso il discorso per il Tricolor paulista: la compagine di Fernando Diniz, al momento terza a cinque lunghezze dalla capolista, è a rischio sorpasso, oltre che del Verdão, anche da parte di Vasco e Flamengo. La gara non riserva particolari emozioni sino al 19′ quando l’Internacional si porta in vantaggio con una perentoria incornata a centro area di Thiago Galhardo sugli sviluppi di un traversone proposto dalla sinistra da Moisés. Il vantaggio dei padroni di casa ha breve durata: Luciano sigla al 23′ il pareggio per il San Paolo deviando in rete da pochi passi una punizione dalla sinistra di Reinaldo prolungata verso la porta da un colpo di testa di Pablo. In apertura di ripresa (47′) gli ospiti si rendono pericolosi con una conclusione di Tchê Tchê deviata con bravura in angolo da Marcelo Lomba. L’Internacional si ritrova al 58′ in inferiorità numerica per l’espulsione diretta di Zé Roberto per un’entrata fallosa commessa a centrocampo ai danni di Igor Gomes. Il San Paolo cerca di approfittarne ma trova sulla sua strada Marcelo Lomba: l’estremo difensore del Colorado evita il ko ai suoi colori opponendosi con bravura ad un tentativo da distanza ravvicinata di Igor Vinícius al 42′ e ad un colpo di testa del rientrante Daniel Alves a pochi secondi dal triplice fischio finale.

L’Athletico Paranaense consegue a spese del Bahia la sua seconda affermazione interna consecutiva per 1-0. La quarta vittoria in campionato permette al complesso di Eduardo Barros di agganciare, almeno per 48 ore, il Fluminense al decimo posto a quota 14. Per il Bahia, penultimo con 9 punti all’attivo, si tratta del quarto ko di fila. Decisivi ai fini del successo del Furacão si rivelano oltre all’incornata vincente di Christian su cross di Abner al 70’ anche il penalty neutralizzato all’81’ da Santos a Clayson.

Classifica Brasileirão
Atlético Mineiro* 24; Internacional 21; San Paolo* 19; Palmeiras** 18; Vasco da Gama**, Flamengo** e Sport Recife 17; Santos* 16; Fortaleza* 15; Athletico Paranaense* e Fluminense* 14; Ceará* e Gremio* 13; Corinthians* e Atlético Goianiense** 12; Coritiba 11; Brigantino* e Botafogo** 10; Bahia* 9; Goiás*** 8.
* Una partita in meno.
** Due partite in meno.
*** Quattro partite in meno.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: