Brasileirão nona giornata: vincono Internacional, Flamengo e Palmeiras, pari del San Paolo, cadono Atlético Mineiro e Vasco da Gama

Pubblicato il autore: Albyreds Segui


Ventisette reti nella nona giornata del Brasileirão che nella parte alta della classifica fa registrare il riallungo della capolista Internacional, l’aggancio del Flamengo al San Paolo al secondo posto e l’insediamento in quarta posizione del Palmeiras a spese dell’Atlético Mineiro e del Vasco da Gama. Nei bassifondi della graduatoria la situazione resta sostanzialmente immutata.
L’Internacional torna al successo dopo due pareggi consecutivi: la compagine di Eduardo Coudet s’impone al Beira-Rio sul Ceará per 2-0. La quarta affermazione interna, sancita da una doppietta del capocannoniere del torneo Thiago Galhardo (44′ e 76′), consente al Colorado, di salire a 20 punti e riportare a tre le lunghezze di vantaggio sulle prime inseguitrici. Secondo ko consecutivo per il Ceará undicesimo in coabitazione con lo Sport Recife a quota 10. L’avvio di gara è favorevole agli ospiti pericolosi al 9′ con una conclusione di Cleber respinta sulla linea di porta da Cuesta. L’Internacional, dopo aver sciupato al 36′ una favorevole opportunità con Gustavo sotto misura, si porta in vantaggio al 43′ con Galhardo pronto ad irrompere e deviare in rete da pochi passi un cross dalla destra di Edenilson. In apertura di ripresa (51′) il Ceará va vicino al bersaglio con un rasoterra da fuori area di Vinicius. I padroni di casa crescono con il passare dei minuti: Prass si oppone con bravura ai tentativi di Edenilson da distanza ravvicinata (54′) e di Boschilia da fuori area (55′ e 71′). Il raddoppio del complesso di Coudet è nell’aria e si materializza al 76′ quando Boschilia, in pressing su Lacerda, recupera in piena area di rigore avversaria un pallone che Galhardo provvede a sfruttare nel migliore dei modi.

Non riesce al San Paolo di centrare il quarto successo di fila e tenere conseguentemente il passo della capolista: il Tricolor Paulista non va oltre un sofferto 1-1 in rimonta contro un Bragantino intraprendente ma anche sciupone. Nella prima frazione è la compagine di Fernando Diniz ad avere le migliori opportunità (salvataggio sulla linea di Realpe su un colpo di testa di Bremmer al 5’ e gol annullato a Reinaldo per fuorigioco al 25′). La musica cambia nella ripresa. Gli ospiti passano a condurre al 53′ con Raul a centro area su assist di Artur ed al 65′ falliscono un calcio di rigore con Claudinho. Il San Paolo perviene al pareggio al 77′ con Luciano lesto ad approfittare di un’uscita avventurosa di Cleiton. Il finale di gara riserva ancora brividi per i padroni di casa: Artur, dopo aver colpito una traversa su punizione all’82’, si vede respingere dal palo il secondo penalty di giornata concesso alla “Massa bruta”.

Il Flamengo prosegue la sua rincorsa al vertice agganciando al secondo posto il San Paolo a quota 17. Il Mengão allunga a quattro la striscia di vittorie consecutive aggiudicandosi per 2-1 la sentita sfida contro il Fluminense andata in scena al Maracanà. I rossoneri iniziano il match nel migliore dei modi possibili. All’8′ Gabigol, innescato dalla destra da De Arrascaeta, si vede respingere un suo colpo di testa da Muriel ma Filipe Luis si fa trovare pronto a ribadire in rete. Il Fluminense prova a reagire. Al 27’ Wellington Silva, servito dalla sinistra da Araujo, cerca senza fortuna il bersaglio in girata. Il Flamengo raddoppia al 34′: una punizione calciata dalla destra da De Arrascaeta è allontanata da Muriel proprio sui piedi di Gabigol che non si fa pregare due volte ad insaccare. Allo scoccare dell’ora di gioco la compagine di Domenec Torrent va nuovamente a segno con Everton Ribeiro da pochi passi ma la realizzazione viene annullata per una posizione irregolare di De Arrascaeta autore dell’assist. Il Fluminense rischia ancora al 75′ su un’incursione in area di Gabigol sventata in uscita da Muriel ed all’87’ su un’incornata alta di Willian Arao ma al 91′ riesce quantomeno a trovare il punto della bandiera con Digao di testa sugli sviluppi di un corner battuto dalla sinistra da Egidio.

Terzo successo esterno per l’imbattuto Palmeiras: la compagine di Vanderlei Luxemburgo fa suo il derby contro il Corinthians per 2-0. La compagine di Tiago Nunes, in dieci dal 41′ per l’espulsione di Fagner ed in nove dall’85’ per quella di Avelar per somma di ammonizioni, soccombe sotto i colpi di Luiz Adriano (rigore al 43′) e Gabriel Veron (65′). La seconda vittoria di fila consente al Verdão di salire a 16 punti e insediarsi solitario in quarta posizione approfittando dei ko rimediati dall’Atlético Mineiro sul campo del Santos (3-1) e del Vasco da Gama sul proprio terreno contro l’Atletico Goianiense (2-1). Fortaleza e Gremio, rispettivamente vittoriose in casa contro lo Sport Recife (1-0) ed in trasferta contro il Bahia (2-0), si ritrovano in undicesima posizione in compagnia del Fluminense. Il quadro dei risultati è completato dai pareggi tra Athletico Paranaense e Curitiba (1-1) e tra Goiás e Coritiba (3-3).

Classifica Brasileirão dopo la nona giornata
Internacional 20; Flamengo e San Paolo 17; Palmeiras* 16; Atlético Mineiro* 15; Vasco da Gama* e Santos 14; Fortaleza, Fluminense e Gremio* 11; Sport Recife e Ceará 10; Corinthians*, Atlético Goianiense*, Bahia* e Botafogo* 9; Athletico Paranaense e Coritiba 8; Bragantino 7; Goiás** 5.
* Una partita in meno.
** Due partite in meno.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: