Chinese Super League girone B – Il Wuhan Zall rimonta il Beijing Guoan: da 0-2 a 2-2

Pubblicato il autore: Albyreds Segui


Non riesce al Beijing Guoan l’aggancio in vetta allo Shanghai SIPG nel girone B della Chinese Super League: i gialloverdi, nel match clou della nona giornata contro il Wuhan Zall disputato al Suzhou Sports Centre, si devono accontentare di un pareggio per 2-2. La compagine di Bruno Genesio chiude la prima frazione avanti 2-0 in virtù delle reti realizzate da Bakambu (23′) e Zhang Juning (45’) ma a metà ripresa subisce il ritorno degli avversari a segno in rapida successione con Baptistao (67’) e Kouassi (69′). Il risultato di parità consente, comunque, al Bijing Guoan, salito in classifica a quota 18, di ridurre a due lunghezze il ritardo dalla capolista Shanghai SIPG battuta dall’Hebei e mantenere inalterato il divario dal Wuhan Zall terzo con 16 punti all’attivo.
La prima opportunità è per le “Guardie Imperiali”: al 5′ Bakambu, servito da fondo da Li Lei, conclude debolmente a rete da favorevole posizione. Sul fronte opposto un rasoterra da fuori area di Yun Liu non inquadra lo specchio della porta difesa da Hou Sen (10′). Il Beijing Guoan si porta in vantaggio al 23′ con Bakambu abile a controllare e spedire in rete a centro area un preciso cross dalla sinistra di Zhang Yuning. Il Wuhan cerca, senza fortuna, la via della rete con un tentativo dal limite di Baptistao al 43′. Due minuti più tardi arriva il raddoppio del Beijing Guoan: Kouassi, ottimamente imbeccato all’altezza del dischetto da Viera, trafigge Dong Chunyo con una battuta angolata. Prima dell’intervallo i gialloverdi vanno vicinissimi al 3-0 colpendo un palo interno con un rasoterra dal limite dell’area di Zhang Yuning.
La musica non sembra cambiare alla ripresa del gioco. Il Beijing Guoan continua, infatti, a creare gioco ed occasioni. Al 53′ un tentativo di Renato Augusto trova, a pochi passi dalla linea di porta, l’opposizione di Ming Tian ed al 57′ una conclusione di Zhang Yuning è respinta con bravura da Dong Chunyu. Ed invece il Wuhan Zall, a cavallo del 68′, rimette in modo definitivo la situazione in parità andando a segno di testa prima con Baptistao sugli sviluppi di un corner battuto dalla destra da Li Hang e poi con Kouassi su un traversone dalla sinistra di Liu Yi.

Nell’altro confronto del girone B, il Chongqing Lifan torna dopo due ko consecutivi al successo prevalendo per 2-1 sul Tianjin Teda. L’affermazione consente al complesso di Chang Woe-Ryong d’insediarsi al sesto posto a quota 9. Per il Tianjin Teda, ultimo con un misero punto all’attivo, si tratta del settimo ko di fila. Il Chongqing Lifan sembra poter agevolmente disporre degli avversari ritrovandosi a metà della prima frazione avanti di due reti, in virtù delle realizzazioni di Kardec Alan (1′) e Mierzejewski (22′), avendo anche colpito una traversa con Fernandinho (10′) ed un palo con Feng (11′). I rossoblu commettono però l’errore di non chiudere la pratica prima dell’intervallo fallendo con Mierzejewski (39′ e 41′) e Feng (45′) clamorose opportunità da rete. Il Tianjin Teda ringrazia ed al 62′ riapre la contesa accorciando le distanze con un gol di Hui Jiakang. A cinque minuti dal termine un ingenuo fallo di mano in area di Mierzejewski offre alla compagine di Wang Baoshang la chance di agguantare su rigore il pareggio: Bastians non sfrutta però la ghiotta occasione facendosi respingere il suo tentativo dagli undici metri da Deng Xiaofei.

Classifica Chinese Super League Girone B
Shanghai SIPG 20; Beijing Guoan 18; Wuhan Zall 16; Hebei China Fortune 14; Shijiazhuang Ever Bright 13; Chongqing Lifan 9; Qingdao Huanghai 7; Tianjin Teda 1.

  •   
  •  
  •  
  •