Chinese Super League girone B – Lo Shanghai SIPG si riscatta con Arnautovic-Hulk: al Qingdao Huanghai non basta la magia di Alessandrini

Pubblicato il autore: Albyreds Segui


Nella decima giornata del girone B della Chinese Super League la capolista Shanghai SIPG si lascia immediatamente alle spalle il ko subito contro l’Hebei China Fortune prevalendo per 2-1 sul Qingdao Huanghai al Suzhou Sports Centre. Al micidiale uno-due delle “Aquile rosse” firmato, a cavallo dell’intervallo, da Marko Arnautovic e Hulk la compagine di Wu Jingui oppone soltanto una spettacolare realizzazione di Romain Alessandrini nel finale (85′). La settima vittoria in campionato consente allo Shanghai SIPG di salire in classifica a quota 23 e confermarsi in vetta al torneo con due lunghezze di vantaggio sul Beijing Guoan. Per il Qingdao Huanghai, settimo con 7 punti, si tratta del quarto ko consecutivo.
Le avverse condizioni meteorologiche determinano un rinvio di mezzora del calcio d’inizio. La gara, disputata su un terreno di gioco divenuto con il passare dei minuti sempre più pesante a causa della pioggia battente, risulta comunque valida dal punto di vista agonistico e non priva d’interessanti spunti tecnici. Lo Shanghai SIPG, si rende pericoloso al 15′ con un cross dalla sinistra di Hulk sul quale Arnautovic non riesce ad intervenire per una questione di centimetri. Sul versante opposto Alessandrini conclude al 35′ a lato di poco dopo essersi liberato al limite dell’area di Fu Huan e Cai Huikang. Il risultato si sblocca allo scadere della prima frazione: lo Shanghai SIPG si porta in vantaggio con un gol di Arnautovic concesso dopo una lunga consultazione al VAR per verificare un possibile controllo con il braccio di Lu Wenjun appostato nei pressi dell’attaccante austriaco al momento della battuta vincente effettuata all’altezza del dischetto del rigore.
In apertura di ripresa il complesso di Vitor Pereira raddoppia con Hulk di testa sugli sviluppi di un traversone dalla sinistra di Wang Shenchao. Il Qingdao Huanghai sfiora il bersaglio al 49′ con una conclusione di poco alta di Gao Xiang. Le “Aquile rosse” vanno vicino alla terza rete al 71′ quando Arnautovic, smarcato in area da una sponda aerea di Li Shenglong, si vede smorzare in angolo da Liu un tentativo da favorevole posizione. Il Qingdao Huanghai, dopo una conclusione alta in acrobazia di Gao Xiang all’84’, riesce ad accorciare le distanze all’89’ con una favolosa rovesciata di Alessandrini. Le battute conclusive non riservano però sorprese: lo Shanghai SIPG controlla con sicurezza il gioco conducendo in porto il prezioso successo.

Il Beijing Guoan allunga a quattro la striscia di risultati utili consecutivi conseguendo al Suzhou Sports Centre una vittoria per 2-0 sul fanalino di coda Tianjin Teda. La sesta affermazione, sancita dalle reti di Zhang Yuning (30′) e di Renato Augusto in avvio di ripresa (47′), permette al complesso di Bruno Genesio di mantenere inalterato il ritardo dalla capolista. Settimo ko di fila per il Tianjin Teda ultimo con un solo punto all’attivo.
Il primo tentativo a rete è del Beijing Guoan: Zhang Yuning impegna Teng Shangkung con un rasoterra da fuori area. Il Tianjin Teda risponde al 24′ con una punizione di Acheampong controllata senza particolari problemi da Hou Sen. Le “Guardie Imperiali” passano a condurre al 30′: Qian Yumiao, a pochi passi dalla propria porta, si fa trovare impreparato su un traversone dalla destra di Vieira consentendo a Zhang Yuning di andare a segno in girata. Renato Augusto sigla alla ripresa del gioco il 2-0 con una precisa battuta da fuori area. Il Tianjin Teda si vede al 61′ annullare una rete di Liu Ruofan per un intervento falloso dello stesso centrocampista su Yennaris in avvio d’azione. Nella mezzora finale il Beijing Guoan avrebbe la possibilità di rimpinguare il bottino. Bakambu (72′), Zhang Yuning (75′ e 81′) e Alan (86′) non riescono, anche per la bravura tra i pali di Teng Shangkung, a concretizzare nitide opportunità da rete in contropiede.

Classifica Chinese Super League Girone B
Shanghai SIPG 23; Beijing Guoan 21; Wuhan Zall* 16; Hebei China Fortune* 14; Shijiazhuang Ever Bright* 13; Chongqing Lifan* 9; Qingdao Huanghai 7; Tianjin Teda 1.
* Una partita in meno.

  •   
  •  
  •  
  •