Chinese Super League girone B: lo Shanghai SIPG vince e allunga sul Beijing Guoan fermato sul 3-3 al 99’

Pubblicato il autore: Albyreds Segui


L’undicesima giornata del girone B della Chinese Super League si rivela favorevole alla capolista Shanghai SIPG: la compagine di Vitor Pereira, salita a 26 punti in virtù del successo ottenuto sul Wuhan Zall, vede salire a quattro le lunghezze di vantaggio in classifica sul Beijing Guoan non andato oltre il pari contro un mai domo Hebei China Fortune. Il terzultimo turno della regular season si completerà domani con i confronti tra Qingdao Huanghai e Chongqing Lifan e tra Tianjin Teda e Shijiazhuang Ever Bright. Lo Shanghai SIPG consegue la sua seconda vittoria consecutiva prevalendo al Suzhou Sports Centre sul Wuhan Zall per 2-1. Non riesce alla Han Army di riscattare il ko subito contro lo Shijiazhuang (con il quale condivide al momento la terza posizione a quota 16) ma per Jose Manuel Gonzalez le note positive non sono comunque mancate: la sua squadra ha infatti reagito con forza al doppio svantaggio determinato dalle reti di Arnautovic (59′) e Mooy (71′) andando a segno con Gnahore (80′) e sfiorando il 2-2 al 97′ con Yun Liu.

Partenza forte per lo Shanghai SIPG. Oscar, dopo una trentina di secondi, non riesce ad inquadrare il bersaglio con un tentativo da fuori area. Sei minuti più tardi un’incornata di Arnautovic costringe Dong Chongyu a rifugiarsi in angolo. Il Wuhan Zall, con il passare dei minuti, riesce a prendere le misure agli avversari ed a rendersi pericoloso al 24′ con una deviazione di testa da distanza ravvicinata di Zhang Chenghlin sventata con bravura in corner da Jan Jungling. Nel prosieguo della prima frazione lo Shanghai SIPG continua a manifestare una certa superiorità a livello territoriale ma, se si eccettua un colpo di testa di poco a lato di Wang Schenchao al 27′, non si registrano particolari pericoli per la porta difesa da Dong Chongyu.
Il copione non muta alla ripresa delle ostilità. Le Aquile rosse, proiettate costantemente in fase offensiva, sbloccano il risultato allo scoccare dell’ora di gioco con un colpo di testa di Arnautovic sugli sviluppi di un corner battuto dalla destra da Oscar. Lo Shanghai SIPG, dopo aver al 68′ nuovamente sfiorato la rete per via aerea con Li Shenglong, raddoppiano al 70′ in contropiede con Mooy: il 30enne avanti australiano, sull’invito smarcante di Oscar, supera con un colpo sotto Dong Chongyu in uscita. Il Wuhan Zall riapre le sorti dell’incontro all’80’ accorciando le distanze con Gnahore pronto a centro area a scaraventare in rete un ottimo servizio dalla sinistra di Kouassi. A pochi secondi dal triplice fischio finale Yan Junling evita il 2-2 della Han Army producendosi in un grande intervento su un fendente di Yun Liu.

Nel secondo incontro della giornata il Beijing Guoan si vede, in piena fase di recupero, rimontare dal 3-1 al 3-3 dall’Hebei China Fortune. La compagine di Bruno Genesio, dopo l’iniziale svantaggio determinato dalla rete di Goulart (10′), sembra con i centri di Renato Augusto (28′), Bakambu (45′) e Alan (89′) mettere al sicuro il risultato ed invece nelle battute conclusive subisce il ritorno degli avversari a segno con Zhang Chengdong (92′) e Marcao su rigore (99′). Quinto posto con 15 punti all’attivo per l’Hebei tornato a muovere la classifica dopo il ko subito contro il Chongqing Lifan.
Il match del Suzhou Sports Centre riserva subito emozioni. L’Hebei si porta avanti al 10′ con un bel tocco al volo di Goulart su un invito in verticale di Buya Turay. Il Beijing Guoan, dopo essersi reso pericoloso al 25′ con un tentativo di poco a lato di Bakambu, perviene al pareggio al 28′: Renato Augusto, innescato sulla trequarti, elude brillantemente l’intervento di Ding Daifeng entra in area e supera Bao Yaxiong in uscita con un pregevole pallonetto. Il 32enne centrocampista brasiliano ispira in chiusura di prima frazione anche il primo vantaggio per i suoi colori pennellando dalla sinistra un traversone per il colpo di testa vincente di Bakambu. Nella ripresa il Beijing Guoan continua a premere andando vicino al bersaglio in più di una circostanza. Bao Yaxiong, graziato al 47′ da Viera, si rende protagonista di due ottimi interventi su Chi Zhongguo (58′) e Wang Ziming (67′). Le Guardie Imperiali si vedono al 68′ annullare per fuorigioco una rete di Bakambu, ma all’89’ riescono a portarsi sul 3-1: Alan, servito in area da Renato Augusto, elude Zhao Yuhao e realizza. L’Hebei non si arrende. Zhang Chengdong, liberato al limite dell’area da Buya Turay, riduce il divario al 92′ con una precisa battuta a mezz’altezza. Sette minuti più tardi il direttore di gara, dopo essere ricorso al VAR, punisce con il calcio di rigore un’uscita a valanga di Hou Sen su Marcao. Dal dischetto è lo stesso Marcao a siglare con freddezza il definitivo 3-3.

Classifica Chinese Super League Girone B
Shanghai SIPG 26; Beijing Guoan 22; Shijiazhuang Ever Bright e Wuhan Zall 16; Hebei China Fortune 15; Chongqing Lifan 12; Qingdao Huanghai 7; Tianjin Teda 1.

  •   
  •  
  •  
  •