Claudio Marchisio a Radio Radio: la Juve di Pirlo e la sua nuova carriera da imprenditore

Pubblicato il autore: Giusi Iasiuolo Segui

L’ex leggenda della Juventus Claudio Marchisio si racconta in un’intervista radiofonica a Radio Radio.

Dopo ormai quasi un anno dal suo addio al calcio, il Principino, che sui social è impegnato nel sociale con la lotta al razzismo, si è cimentato nel mondo della ristorazione ed è divenuto proprietario dell’ormai noto ristorante giapponese Legami – Sushi and more, presente a Roma.

Il mio nuovo lavoro mi piace molto poiché, da buona forchetta e da piemontese amante del buon cibo, mi applico con tanta passione. Quest’anno il ristorante festeggia quattro anni dalla sua apertura e stiamo pensando di rivoluzionare il nostro menù, privilegiando comunque i nostri piatti più importanti. Ci auguriamo che Legami si espandi come catena, anche se è un percorso molto difficile ed io vorrei far sentire sempre la mia presenza.”

Marchisio ovviamente non ha potuto non spendere qualche parola sulla sua amata Juventus:

La decisione di Pirlo come allenatore mi ha colpito così come la sua grinta per intraprendere una responsabilità come questa molto presto. Credo che il centrocampo in cui ho giocato era forse il più completo, in quanto tutti avevamo caratteristiche tecniche differenti. Il prossimo campionato sarà molto interessante e la Lazio e l’Atalanta sono due belle realtà che ripeteranno la loro grande stagione e daranno filo da torcere ai bianconeri, insieme all’Inter. Sicuramente la Vecchia Signora lotterà per lo Scudetto e rimane la favorita, ma quest’anno sono cambiate tante cose e la Juve vorrà cercare di vincere la Champions.”


E su Conte: “Ha fatto bene in ogni squadra che ha allenato, in particolare quest’anno che è arrivato ad un punto dalla Juventus. È una persona schietta e bisogna accettarlo per com’è.”

 

L’ex numero 8 della Nazionale ha oltretutto aperto le porte ad un suo possibile futuro da dirigente, escludendo la carriera di allenatore.
  •   
  •  
  •  
  •