FC Barcelona – Koeman soddisfatto dalle prime settimane di lavoro. Si blocca Ansu

Pubblicato il autore: Giuseppe Ortu Segui

Ronald Koeman si è mostrato visibilmente soddisfatto al termine dell’allenamento mattutino della sua squadra. Il suo Barça inizia a prendere forma, i giocatori stanno prendendo confidenza con i suoi sistemi di preparazione e l’allenatore olandese non nasconde il sorriso al termine della sessione di questa mattina.

“Sono soddisfatto” dichiara ai microfoni di Barça TV. “Fino ad ora abbiamo fatto preparazione fisica, per allenare il tono muscolare. Abbiamo due settimane di lavoro alle spalle e finora tutto è andato bene. I giocatori stanno lavorando molto bene con buona intensità negli allenamenti, animo e interesse. Per me questo è molto importante perché si gioca come ci si allena”. Concetto ricorrente nel Koeman Pensiero. “Se entrena como se juega”. Questo è come un karma per Koeman, la pietra angolare della sua filosofia tattica. Per questo motivo sin dall’inizio, il numero 4 del Dream Team ha sempre puntato l’accento sulla necessità di guadagnare intensità, forza, velocità, propedeutiche per competere a tutti i livelli e contro tutti gli avversari e per portare sempre la pressione alta. Le quattro pietre angolari del suo Barcelona. Le prossime tappe del percorso di preparazione alla stagione che verrà è il lavoro tattico che sarà incentrato “nelle prossime due settimane”. Ciò che ha visto fino a questo momento lo ha conquistato e non lo maschera. “Sono contentissimo di quello che la squadra ha fatto in queste due settimane” ripete convinto.

Una preparazione fisica molto particolare in questa stagione. L’anno calcistico si è appena concluso, e senza quasi il tempo di accorgersene, eccone un altro che già bussa alle porte in maniera prorompente. La partita d’esordio del Barça in Liga è fissata fra due settimane in casa contro il Villareal. “Una preparazione cortina” come sostiene lo stesso olandese “e abbastanza individuale. Alcuni giocatori hanno giocato di più, altri hanno avuto maggiore riposo. Il nostro obiettivo è quindi quello di portare tutti al top per la prima gara ufficiale. Per questo faremo alcune partite amichevoli, faremo più allenamenti per metterci al meglio per affrontare una Liga che sarà dura”.

Ronald non ha omesso il capitolo Messi. Il tecnico ha dichiarato che l’argentino “al massimo della forma è un giocatore importantissimo. Lo ha dimostrato per moltissimi anni e spero che lo sia anche quest’anno”.

Il tecnico olandese ha anche parlato della partita amichevole che la sua squadra affronterà nella giornata di sabato. Contro il Nastic alle ore 19:00. L’allenatore ha già anticipato quello che sarà il suo programma di lavoro per quella gara. Giocheranno tutti e metterà in campo due formazioni diverse nei due tempi. L’obiettivo, come sempre, è quello di cercare l’intensità nella partita. “Dovremo vedere anche il nostro sistema di gioco, come si presserà l’avversario, come ci si comporterà nelle transizioni e molte altre cose per migliorare”.

Questa mattina è arrivato anche il primo contrattempo. Ansu Fati ha subito una botta all’anca e non ci sarà nella prima amichevole della stagione. Niente di preoccupante s’intende, ma un peccato non vedere all’opera il ragazzo dopo il doppio sensazionale esordio (assoluto e da titolare) con la nazionale maggiore; esordio bagnato da goal e assist oltre che da giocate da predestinato.

  •   
  •  
  •  
  •