FC Barcelona – Semedo, la chiave per rinforzare la difesa

Pubblicato il autore: Giuseppe Ortu Segui

Semedo è sul piede di partenza. Non è un segreto questo. Lo sanno tutti, compreso il calciatore a cui è stato detto che non sarà uno dei ragazzi di Koeman per questa stagione. Il portoghese, al Barça dal 2017, non ha mai convinto. Positivo, ma senza mai eccellere nella fase offensiva, è stato invece trovato mancante in fase difensiva. La sua velocità, punto di forza del suo calcio, non è mai stata decisiva in zona difensiva. Utile nei ripiegamenti, anche se le lacune nei posizionamenti e nell’uno contro uno, sono sempre state evidenti. E’ dunque ora di cambiare passo e registro.
Koeman è arrivato al Camp Nou per portare cambiamento di mentalità e di metodologie di lavoro. Ma sopratutto di uomini. Dopo Suarez, Rakitic, Vidal, Umtiti, adesso tocca a Semedo. Umtiti non ha mercato e resterà ai margini della prima squadra. Per il portoghese adesso si apre uno spiraglio di uscita. In un mercato penalizzato dal confinamento e dalle lunghe chiusure per il coronavirus nessuno ha capacità di spesa autonoma, salvo che non sia provocata. Ed è proprio questo il caso di Semedo.
Il Wolverhampton ha ceduto l’attaccante Diego Jota al Liverpool per 45 milioni di euro. Con questa quantità di danaro il club delle volpi può attaccare la figura di Semedo, uno degli obiettivi dei britannici per la difesa. Secondo indiscrezioni la cifra che il Wolves sarebbe pronto ad investire per il portoghese oscillerebbe intorno ai 30/35 milioni. Nei giorni scorsi si parlava di un investimento fino a 40/45 milioni di euro. In ogni caso il Barça avrebbe liquidità sufficiente per pensare a sistemare la sua difesa, reparto ancora eccessivamente leggero per far dormire sonni tranquilli a tecnico e tifoseria blaugrana. Le priorità in casa Barcelona sono chiaramente un centrale giovane, già individuato in Eric Garcia del Man City, e un laterale che sostituisca Semedo ma che garantisca prestazioni al livello degli azulgrana. Il nome è quello di Dest, 19enne dell’Ajax con passaporto olandese e statunitense. Nel solco del rinnovamento generazionale, Ronald punta forte su questo ragazzo che conosce molto bene. Dest gioca a destra come laterale, anche se può giostrare anche a sinistra a pierna cambiada. Il valore di mercato è di 18 milioni, anche se, ovviamente, il club olandese lo valuterà certamente molto di più anche per la sua prospettiva di crescita. Comunque sia, con questi introiti e con quanto risparmiato dagli ingaggi di Vidal e Suarez, se alla fine dovesse trovare sistemazione fuori dal Barça, Koeman potrebbe cercare di portarsi a casa uno o entrambi i difensori per inserire freschezza atletica, gioventù, entusiasmo, prospettiva futura e velocità di manovra al suo Barcelona.   

  •   
  •  
  •  
  •