Koeman su Riqui Puig: “Deve giocare e non lo farà qui”

Pubblicato il autore: Giuseppe Ortu Segui

La notizia è esplosa nella giornata di Barcelona con la classica bomba d’acqua gelata su Riqui e tutta l’afición blaugrana. Il talentuosissimo giocatore, una delle perle più ilusionanti della Masia, non farà parte del progetto di Ronald Koeman. Da voce, lanciata in tarda mattinata da una emittente radiofonica, si è trasformata con il passare delle ore in verità. E’ stato lo stesso allenatore blaugrana a ufficializzare il suo pensiero sul ragazzo 21 enne, gioia e emozione allo stato puro per tutti i tifosi del Barcelona.“Es verdad, estuve hablando con Riqui ayer por la mañana antes del entrenamiento. Siempre hablo con los jóvenes y tienen que jugar, no pueden estar tiempo sin jugar” (E’ vero, stavo parlando con Riqui ieri mattina prima dell’allenamento. Parlo sempre con i giovani e devono giocare, non possono restare troppo tempo senza farlo). “A 21 anni i giocatori non possono restare troppo tempo fermi, senza giocare”. Il tecnico olandese ha proseguito nella sua spiegazione sul perché ha deciso di tagliare uno dei prospetti più importanti della cantera. “Abbiamo preso delle decisioni. Arriviamo da tre settimane di allenamenti e per Riqui c’è troppa concorrenza nella sua posizione”. Poi la mazzata, la sentenza, la bastonata che non ammette repliche. “Riqui ha bisogno di giocare, ma non lo farà qui”.
Un’assurdità e un pericoloso autogol. I commenti e le reazioni non si sono fatte attendere. Le reti sociali sono state travolte dal numero di commenti contro questa decisione. “Aziendalista”, “Deludente”, “Incapace di avere una visione”, la maggior parte dei commenti che hanno come bersaglio e destinatario Ronald Koeman. Un sondaggio lanciato nel pomeriggio a Barcelona ha raccolto nel breve volgere di qualche ora una percentuale da Bielorussia lukashenkiana a favore del giocatore. Ben più dell’80% è contrario a questa decisione del tecnico e della Junta.
Dal punto di vista del giocatore, Riqui è del tutto spiazzato da questa decisione, anche perché contava di poter dare molto ed essere importante per questo progetto che, parole dello stesso tecnico, avrebbe messo davanti a tutto la gioventù e il merito dei calciatori. Il ragazzo, fino ad ora, ha sempre fatto bene e convinto osservatori e addetti ai lavori. Dunque, anche da questo punto di vista la decisione appare contraddittoria e incomprensibile. Il giocatore di 21 anni ha il contratto in scadenza al 2021. Dunque anche dal punto di vista contrattuale e politico il caso può diventare una vera e propria bomba ad orologeria che può ulteriormente complicare il futuro del club. Riqui e il suo entourage sono rimasti completamente spiazzati e basiti dalla decisione. Fino ad ora nessuno della sua cerchia ha rilasciato dichiarazioni ufficiali. La situazione sarà da valutare attentamente già dalle prossime ore. Questo Barça non ha proprio pace.

  •   
  •  
  •  
  •