Messi Se Queda. Dal Adiós al Se queda in 10 giorni

Pubblicato il autore: Giuseppe Ortu Segui

TyC Sport, il prestigioso canale televisivo a pagamento argentino, che per primo aveva annunciato l’addio di Messi dal Barcelona, adesso ha sparigliato i piani di società sportive e dei media di tutto il mondo attraverso un’altra notizia bomba: Messi rimane al Barça.

Sono trascorsi appena 10 giorni dalla prima notizia bomba. Era il 25 agosto quando in un pomeriggio assolato e afoso era giunta la notizia che meno ci si sarebbe potuto attendere: Messi aveva deciso di andare via. La notizia era stata lanciata, per prima dall’emittente TyC Sport. Prima di quel momento c’erano solo voci. Sussurri sommessi che correvano incontrollati in quei giorni angosciosi post 8-2 subito che parlavano di un malessere crescente e che avevano messo sul tavolo delle Possibilità, come se fossimo stati al Monopoli, che Leo avrebbe potuto decidere di staccare la spina e dire adeu. Ma nessuno, in fondo in fondo, lo voleva credere. Il Barça senza Messi, e Messi senza il Barça sembrava qualcosa di inassumibile, di inaudibile. Una contraddizione in termini. Eppure così fu, allora.

10 giorni dopo, esattamente il 4 settembre, la stessa emittente argentina sgancia una seconda bomba sul mondo della rete, e su Barcelona in particolare, di segno totalmente opposto alla prima, tanto da annullare gli effetti della precedente. Come se con la seconda bomba atomica lanciata dagli americani su Nagasaki, Hiroshima fosse miracolosamente rinata e riapparsa indenne dalle macerie di quell’assassinio di massa.

TyC Sport ha dunque annunciato per primo che Leo Messi rimane al Barça. Se Quede, ha scritto nel primo articolo con il quale ha  lanciato la notizia. E adesso? Tutto ripianato? Questo è difficile a dirsi. Lo strappo c’è stato. E anche di quelli forti, tanto da lacerare totalmente il tessuto sociale del club blaugrana, la massa dei soci e degli aficionados del Barcelona. Non sarà facile da ricucire lo strappo da parte di Messi. Ci vorrà tanta buona volta, tanta intelligenza (elemento di cui fino a questo pomeriggio ha dimostrato di non possedere) e tante prestazioni al massimo del suo livello per tentare di far pace con i suoi vecchi tifosi e cancellare questi ultimi 10 giorni da incubo. La reputazione si costruisce con dedizione e fatica, ma basta veramente poco per distruggerla definitivamente. A volte anche solo un burofax. Alle 17:00 Messi rilascerà un comunicato a goal.com.

  •   
  •  
  •  
  •