Pistocchi punge: “Le parole di Andrea Agnelli? Siamo su Scherzi a Parte”

Pubblicato il autore: Giuseppe Biscotti Segui


Le parole di Agnelli sull’ECA, il tweet polemico di Pistocchi.  Nella conferenza stampa inaugurale dell’organismo che rappresenta le maggiori società europee, il presidente della Juventus ha parlato così della crisi economica post Covid: “Quello che ci ha mostrato la pandemia è uno degli elementi su cui ho sempre puntato, ovvero che i rischi imprenditoriali ricadono sempre sui club. Le stime parlano di un crollo dei ricavi pari a 4 miliardi di euro nei prossimi due anni. E, secondo la Fifa, il 90% di questa perdita sarà relativa ai soldi dei club, per diversi elementi. Abbiamo tutti giocato in stadi vuoti, non è quello che vogliamo vedere e non solo per l’atmosfera, ma perché una fonte importante di ricavi è stata completamente cancellata. Si sono visti importanti accordi per sconti ai principali broadcaster, sia a livello nazionale che internazionale. Abbiamo visto sconti per 330 milioni in Premier League, 200 milioni in Bundesliga, siamo nel processo di finalizzare le cifre con l’UEFA che prevedono una riduzione di 575 milioni per i diritti tv delle competizioni internazionali, soldi che non saranno distribuiti, che colpiranno il top delle nostra piramide”.

A finire, però,  al centro dell’attenzione di Maurizio Pistocchi è stato il commento di Andrea Agnelli sulla sentenza che ha tolto la squalifica al Manchester City. Il giornalista Mediaset ha risposto in maniera polemica con un tweet con chiaro riferimento alla scelta del club bianconero di esibire gli scudetti revocati: “Andrea Agnelli, interpellato sul caso @ManCity, ha detto testualmente “Sono abbastanza grande per sapere che le sentenze si accettano e non si commentano” Siamo su Scherzi a Parte”.

  •   
  •  
  •  
  •