Amazon pronta a spodestare Sky-DAZN? Dopo la Champions League, Bezos va a caccia della Serie A

Pubblicato il autore: Giuseppe Biscotti Segui


Amazon pigliatutto? L’indiscrezione della Gazzetta dello Sport. Dopo essersi aggiudicato i diritti televisivi dei migliori sedici match del mercoledì della Champions League nel triennio 2021-2024 più la Supercoppa Europea, il colosso di Jeff Bezos non sembra volersi fermare e punta dritto anche al campionato italiano.  Il binomio Sky-DAZN, che ha costretto i tifosi italiani al doppio abbonamento a partire dal 2018, sembrerebbe avere i giorni contati dal momento che la Lega Serie A è pronta ad assegnare i prossimi diritti televisivi altrove. In particolare, scrive La Gazzetta dello Sport in un articolo odierno: “L’Italia è solo l’ultimo Paese in cui Prime Video porterà eventi live in streaming. E la presenza del colosso americano potrebbe presto allargarsi, considerando che anche i diritti tv della Serie A sono molto appetibili e non è escluso che nell’asta per il 2021-2024 giochi in prima fila proprio Amazon. In Germania Prime Video trasmette sia Champions League sia Bundesliga, mentre in Inghilterra è arrivata nel dicembre 2019. Versando alla Premier League 90 milioni di sterline, 105,5 milioni di euro, la nuova frontiera del pallone punta a soddisfare sempre di più le esigenti richieste dello spettatore, al quale Amazon mostra 20 partite, compresi i match del Boxing Day, il turno che si gioca il 26 dicembre, “comprando” i migliori commentatori televisivi del Paese per attirare più tifosi. Per vedere queste partite del torneo Uefa si dovrà avere un abbonamento al servizio Prime, che costa 36 euro all’anno (oppure 3,99 al mese) e che dà, oltre alla garanzia delle consegne rapide degli acquisti fatti su Amazon, un’altra serie di vantaggi. Al momento non si parla di un aumento di prezzo e i precedenti negli altri Paesi fanno ben sperare”. 

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Inter DAZN, tre gare dei nerazzurri in streaming
Tags: , ,