Chinese Super League, andata quarti: Hebei-Guangzhou Evergrande 1-3, vittoria in rimonta per la compagine di Cannavaro

Pubblicato il autore: Albyreds Segui


Nella gara inaugurale dei playoff per il titolo della Chinese Super League il Guangzhou Evergrande consegue nelle battute conclusive una vittoria in rimonta per 3-1 sull’Hebei China Fortune nella sfida d’andata dei quarti di finale disputata al Kunshan Stadium di Suzhou. La compagine di Fabio Cannavaro ribalta nella ripresa con i centri di Wu Shaocong (65′), Elkeson su rigore (87′) e Wei Shihao (91′) lo svantaggio accusato sul finire della prima frazione generato dalla rete di Yin Hongbo (38′). Il match di ritorno è in programma mercoledì 21 ottobre sempre al Kunshan Stadium di Suzhou.

La gara vede nel quarto d’ora iniziale il Guangzhou Evergrande esercitare una marcata ma sterile supremazia a livello territoriale. I primi tentativi a rete sono dell’Hebei più incisivo nelle sue apparizioni offensive. Al 4′ Buya Turay incorna sul fondo un traversone dalla destra di Yin Hongbo. Undici minuti più tardi è Marcao a cercare senza fortuna il bersaglio con una battuta dal limite dell’area. Il Guangzhou Evergrande reclama invano la concessione di un calcio di rigore al 18′: Pan Ximing devia leggermente con una mano una conclusione di Talisca. Il direttore di gara, dopo aver ricevuto l’ok dal VAR, si limita ad assegnare alle Tigri un tiro dalla bandierina. I campioni in carica crescono con il passare del tempo. Park Ji-Su al 26′ spedisce fuori di testa una punizione battuta dalla trequarti di destra da Liao Lisheng e Paulinho al 36′ chiama in causa Bao Yaxiong con un tentativo dalla distanza. A passare però in vantaggio al 38′ è l’Hebei China Fortune con una bella conclusione mancina dal limite dell’area di Yin Hongbo sugli sviluppi di un lungo rilancio di Hang Ren respinto di testa da Browning. Prima dell’intervallo (43′) il Guangzhou Evergrande si rende pericoloso con una battuta di poco a lato di Talisca.
Nell’intervallo Cannavaro attua una vera e propria rivoluzione presentando alla ripresa del gioco ben quattro novità in campo. Una di queste Wu Shaocong sigla al 65′ il pareggio con un preciso rasoterra sfruttando al meglio un invito interessante di He Chao. L’Hebei torna a farsi vedere al 74′ con una punizione sul fondo di Marcao. Sul versante opposto Zhang Linpeng sciupa una favorevole opportunità non riuscendo a ribadire in rete da ottima posizione un calcio piazzato di Paulinho respinto da Bao Yaxiong. Il finale di gara si rivela decisamente favorevole al Guangzhou Evergrande. Un apporto decisivo alla causa arriva da un altro elemento subentrato a inizio secondo tempo. Wei Shihao si procura, infatti, il penalty poi trasformato con freddezza da Elkeson all’87’ e firma il definitivo 3-1 in piena fase di recupero (91′) con un colpo di testa da pochi passi approfittando di un’uscita a vuoto di Bao Yaxiong su un corner battuto dalla sinistra da Xu Xin.

Nei playout il Tianjin TEDA prevale per 2-0 sullo Shenzhen nella gara d’andata dei quarti di finale disputata allo Jinzhou Stadium di Dalian. L’avanti ghaniano Frank Acheampong festeggia nel migliore dei modi il suo ventisettesimo compleanno realizzando entrambe le reti (3′ e 50′) per i suoi colori.

  •   
  •  
  •  
  •