Chinese Super League playoff: Beijing Guoan-Guangzhou Evergrande 0-0, equilibrio e quattro pali nella semifinale d’andata

Pubblicato il autore: Alberto Rossi Segui


Termina a reti bianche ma non senza emozioni l’attesa semifinale d’andata dei playoff della Chinese Super League tra Beijing Guoan e Guangzhou Evergrande disputata al Suzhou Sports Center. Quattro pali (due per parte) e diverse altre nitide occasioni hanno caratterizzato una sfida equilibrata e giocata a viso aperto dalle due contendenti. L’accesso all’atto conclusivo della competizione si deciderà dunque nel return match in programma lunedì 2 novembre al Suzhou Olympic Sport Centre.

Il confronto entra subito nel vivo. Il Guanghzou Evergrande va vicinissimo al bersaglio già al 7’: Hou Sen si salva con l’aiuto della traversa su un colpo di testa di Paulinho servito dalla destra da Fernandinho. L’ex nazionale brasiliano si rende nuovamente pericoloso al 12’ con un violento tiro-cross che attraversa tutto lo specchio della porta avversaria. La compagine di Fabio Cannavaro, decisamente più intraprendente, cerca, senza fortuna, la via della rete anche al 17’ con una conclusione dal limite di Fernandinho. Il Beijing Guoan si scuote improvvisamente: Renato Augusto al 25’ colpisce un palo con un bel fendente da fuori area. Cinque minuti più tardi tornano a farsi vedere in avanti le “Tigri dell’Asia meridionale” con un tentativo alto di Fernandinho da favorevole posizione. Il finale della prima frazione è però decisamente favorevole al complesso pechinese: al 37’ Bakambu spedisce in girata sul palo esterno un traversone basso di Yennaris e al 43’ Renato Augusto, ottimamente servito da Viera, imprime potenza ma scarsa precisione al suo diagonale da distanza piuttosto ravvicinata.

Leggi anche:  Napoli, rinnovo per Gattuso: senza clausole né penali

In apertura di ripresa (48’) è il Guangzhou Evergrande a sfiorare il bersaglio con una conclusione da fuori area di Talisca. La compagine di Bruno Genesio risponde al 53’: Viera getta al vento un contropiede ben orchestrato da Elkeson e Bakambu, agevolando con un controllo errato della sfera l’uscita bassa di Liu Dianzuo. Sul versante opposto un tentativo dalla distanza di Fernandinho al 56’ sibila non lontano dal palo di sinistra della porta difesa da Hou Sen. La gara continua a riservare frequenti ribaltamenti di fronte. Al 59’ Viera s’inserisce con buona scelta di tempo nel cuore dell’area del Guangzhou Evergrande su un interessante servizio dalla sinistra di Bakambu ma anche in questo caso si allunga il pallone favorendo l’intervento di Liu Dianzuo. Nel quarto d’ora finale sono le “Tigri” ad andare più vicine alla vittoria. Talisca all’81’ pareggia il conto dei montanti colpendo una clamorosa traversa con una battuta al volo a centro area sugli sviluppi di un cross dalla sinistra di Wei Shihao. Quest’ultimo, smarcato da Paulinho sul settore di sinistra dell’area, si vede all’84’ negare la rete da una bella deviazione in angolo di Hou Sen.

Leggi anche:  Milan, Maldini: "L'Europa League è uno dei nostri obiettivi"

Un gol di John Mary al 93’ consente allo Shenzhen di cogliere in extremis una preziosa affermazione per 1-0 sullo Shijazhuang Ever Bright nella delicata gara d’andata dei playout per il tredicesimo-sedicesimo posto disputata al Dalian Sports Center. Il match di ritorno per evitare di giocarsi la permanenza nella Chinese Super League contro la perdente del confronto tra Wuhan Zall e Qingdao Huanghai è in programma lunedì 2 novembre al Jinzhou Stadium sempre di Dalian.

  •   
  •  
  •  
  •