Chinese Super League playoff: Beijing Guoan-Shandong Luneng 2-1, pechinesi in semifinale contro il GZ Evergrande

Pubblicato il autore: Alberto Rossi Segui


Il Beijing Guoan conquista una sofferta qualificazione alle semifinali della Chinese Super League prevalendo in rimonta per 2-1 sullo Shandong Luneng nella sfida di ritorno dei quarti di finale disputata al Suzhou Sports Center dopo aver chiuso sul 2-2 quella d’andata. La compagine di Bruno Genesio ribalta con una doppietta di Zhang Yuning (19′ e 75′) l’iniziale svantaggio determinato da una realizzazione di Moisés (15′) ma sull’esito del confronto pesa, inevitabilmente, l’alquanto discutibile annullamento di una rete arancione di Liuyu Duan a metà ripresa. A contendere alla compagine pechinese l’accesso alla finale sarà il Guangzhou Evergrande di Fabio Cannavaro.

Ottimo avvio di gara dello Shandong Luneng. Moisés, dopo aver severamente impegnato Hou Sen con una pregevole battuta al volo al 6′, porta in vantaggio i suoi colori al 15′: il 32enne centrocampista brasiliano va a segno con un’angolata battuta in diagonale a mezz’altezza al termine di uno scambio stretto effettuato in velocità con il connazionale Guedes. La reazione del Beijing Guoan non si fa attendere: Zhang Yuning riporta al 19′ le sorti del match in parità facendosi trovare pronto ad insaccare sotto porta un preciso traversone basso dalla sinistra di Bakambu. Il complesso pechinese insiste. Bakambu al 21′ non riesce di testa a ribadire in rete una conclusione di Viera respinta in qualche modo da Wang Dalei. Cinque minuti più tardi è Renato Augusto a non inquadrare il bersaglio dal limite dell’area. Lo Shandong Luneng, dopo aver arginato con una certa difficoltà i tentativi avversari, imbastisce in chiusura di prima frazione una prolungata e potenzialmente pericolosa azione d’attacco.
In apertura di ripresa il Beijing Guoan cerca senza fortuna la via della rete con Renato Augusto (49′) e Bakambu (53′). Sul versante opposto un colpo di testa di Zheng Zheng sfila non distante dal palo di sinistra della porta difesa da Hou Sen. Allo scoccare dell’ora di gioco il Beijing Guoan fallisce una favorevole occasione con Bakambu: il capocannoniere del torneo, splendidamente imbeccato da Renato Augusto, conclude sul palo da pochi passi. Lo Shandong Luneng si vede al 69′ annullare una rete di Liuyu Duan: il VAR giudica sorprendentemente falloso il recupero della sfera attuato in avvio d’azione da Guedes (autore dell’assist) su Yennaris. A passare in vantaggio ad un quarto d’ora dal termine è il Bejing Guoan. Renato Augusto approfitta di un’ingenuità in fase di rilancio di Chi Zhang per servire a Zhang Yuning il pallone del 2-1. Lo Shandong Luneng non riesce ad organizzare una reazione convincente. Il finale di gara, caratterizzato da molto nervosismo, vede il Beijing Guoan sciupare in contropiede una ghiotta opportunità con Zhang Yuning (96′) ed impensierire Wang Dalei con una conclusione dal limite di Fernando.

Leggi anche:  Tardelli chiarisce: "Maradona alla Juve non sarebbe stato il genio che é diventato"

Nei playout il Dalian Pro si assicura la permanenza nella massima serie ribaltando con il successo per 2-0 conseguito sullo Shijiazhuang Ever Bright nel match di ritorno dei quarti di finale disputato al Jinzhou Stadium di Dalian la sconfitta per 2-1 subita in quello d’andata. A sancire l’affermazione della compagine di Rafa Benitez sono le reti di Lin Liangming (21′) e Wang Yaopeng (45′). Il Dalian Pro sarà ora impegnato nel barrage per il nono-dodicesimo posto contro il Tianjin TEDA mentre lo Shijiazhuang Ever Bright è atteso da quello decisamente più delicato per il tredicesimo-sedicesimo posto contro lo Shenzhen.

  •   
  •  
  •  
  •